Spiegazione della pie-chart contenutistica di GeekGamer

checosequesto

La pie chart “distribuisce” ogni singola caratteristica del gameplay su una scala da 1 a 5. Noi di GeekGamer.it siamo convinti, infatti, che non esista gioco senza esperienza di gioco – il gameplay, appunto – e che, di conseguenza, debba essere analizzata e vLinearitàalutata l’esperienza in sé prodotta dall’interazione giocatore/gioco.

Linearità

Gli eventi di gioco non variano o variano in modo irrilevante da partita a partita. La meccanica consiste, in questo caso, nel seguire o nel produrre la sequenza di eventi prestabilita dal game designer, in modo da progredire. La linearità rende un gioco, una volta concluso, prevedibile e ripetitivo, incidendo così negativamente sulla sua rigiocabilità.

ESEMPIO POSITIVO: THE DAY OF THE TENTACLE

Esempio negativo: CIVILIZATION IV

Interazione

L’interazione viene consolidata e rinforzata da vari fattori: i gradi di libertà data dalle meccaniche, le opportunità di azione presenti nell’ambiente di gioco, la fruibilità dei comandi. Solitamente, l’interazione favorisce il coinvolgimento del giocatore, in particolare quando il game design fornisce “tante cose da fare”, nonché un ventaglio di azioni e di opportunità ambientali per realizzarle.

ESEMPIO POSITIVO: qualche RPG open-world (The Witcher 3, Skyrim, Gta)

Esempio negativo: Call of Duty o qualsiasi FPS pilotato

Coinvolgimento

Il coinvolgimento ha luogo quando il gameplay produce emozioni nel giocatore. La gamma delle emozioni può davvero essere ampia e riguardare vari elementi del gameplay (storia, personaggi, ambienti, risultati, grafica, sonoro). Di quali emozioni stiamo parlando? Per esempio, frustrazione o gratificazione verso i risultati, piacere estetico (disinterassato), ansia, paura, empatia.

ESEMPIO: si potrebbe inserire un survival horror (SILENT HILL II)

Esempio negativo: un gioco come Watch_Dogs,  o comunque giochi pieni di fillers che li rendono noiosi

Condivisione

Parliamo di condivisione quando ci muoviamo in un ambiente condiviso e  ha la possibilità di interagire/comunicare con gli altri giocatori. Essa è favorita quando si può collaborare con altri giocatori per ottenere obiettivi comuni e quando le proprie azioni influenzano in modo determinante le azioni dell’altro. Ne consegue che un mondo condiviso dove i giocatori si ignorano bellamente e possono giocare benissimo senza alcuna interazione è un gioco che non favorisce il coinvolgimento condiviso.

ESEMPIO positivo: qualche sparatutto tattico, oppure il multiplayer di The Last of us, o ancora qualche MMORPG.

Esempio negativo: un qualsiasi gioco con modalità solo single, come Wolfenstein o Bioshock

Narrazione

Con questo termine non intendiamo solamente la qualità della storia raccontata dal gioco, ma anche il coinvolgimento che essa produce, vale a dire quanto attrae il nostro interesse. Tale interesse va valutato in base alla capacità della storia di indurre nel giocatore dei quesiti (“Che cosa accadrà?”, “In che mondo mi trovo?”) le cui risposte possono essere trovate solo progredendo nel gioco. Un game design che vuole narrare una storia deve bilanciare la parte ludica (le sfide da superare per andare avanti la storia) con quella narrativa (disporre elementi, di solito ottenibili dopo il superamento della sfida, che possano sia rispondere ad alcune domande che sollecitarne delle altre, in modo da tenere vivo l’interesse del giocatore). Per avvertire coinvolgimento narrativo non è necessario che il gioco abbia una narrativa progettata, ma il giocatore può essere interessato anche ad una narrativa emergente, ovvero la storia che il giocatore crea da sé pensando o ripensando agli eventi di gioco.

ESEMPIO positivo: Half-life 2

Esempio negativo: per esempio giochi privi di narrazione come SimCity o Minecraft

Annunciato Children of Silentown, collaborazione tra Elf Games e Fraffrog

Con la pubblicazione di trailer e della pagina Steam, dalla quale è già possibile inserirlo in wishlist, oggi è stato annunciato Children of Silentown, progetto che mette assieme delle voci molto interessanti provenienti da campi diversi, ma che già in passato avevano collaborato su progetti minori. Dopo aver visionato un cortometraggio inedito, Elf Games (già Elf Game Works, Little Briar Rose) ha...[Read More]

Uscita slittata per The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel III

L’edizione occidentale di The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel III verrà pubblicato il 22 ottobre in Europa e Nord America (29 in Oceania), anziché a fine settembre. Un ritardo annunciato con un tweet, che motiva la decisione di NIS America con l’individuazione di una finestra di lancio migliore – che, in modo collaterale, permette anche ai fan di prendersi un po’ di ...[Read More]

Blacksad: Under the Skin – Un dietro le quinte in attesa del debutto…

Non sempre i titoli videoludici tratti dai videogiochi hanno mostrato di valere il loro prezzo, ma per quanto riguarda Blacksad: Under the Skin, atteso per il prossimo settembre, ammettiamo di essere alquanto incuriositi. Nell’attesa, il publisher Microids e gli sviluppatori di Pendulo Studios e YS Interactive hanno appena rilasciato il primo di una serie di video dedicati allo sviluppo del ...[Read More]

Gioite! Il GOTY 2018 Tetris Effect arriva su PC su Epic Games Store

Con un annuncio a sorpresa, Enhance rende noto che il capolavoro sviluppato da Monstars Inc. e Resonair è in uscita il 23 luglio ma è già preacquistabile su Epic Game Store a 26,39€, scontato rispetto al listino che prevede 32,99€, e con un pacchetto di benvenuto disponibile fino al 6 agosto che comprende 10 wallpaper 4K per il desktop e un sampler di 7 tracce dall’eccellente colonna sonora ...[Read More]

Fire Emblem: Three Houses – Confermata la possibilità di relazioni omosessuali

Ebbene sì, Nintendo America ha confermato: Fire Emblem: Three Houses garantirà al giocatore la possibilità di romance tra personaggi dello stesso sesso, come riportato ieri da USGamer a conferma di un’indiscrezione del giugno scorso. Stando a tale leak, tuttavia, i personaggi femminili partirebbero in qualche modo “avvantaggiati”, potendo contare sulla presenza di diverse opzioni...[Read More]

Game Freak ribatte al mittente: i modelli del nuovo Pokemon non sono riciclati…

Chiunque abbia frequentato anche solo saltuariamente le community dedicate alla saga dei Pokemon sa benissimo che il nuovo episodio in preparazione, Spada & Scudo, ha destato più di qualche perplessità soprattutto in merito alla grafica, considerata da molti come artisticamente superficiale e tecnicamente assai antiquata. Su alcuni siti è stata persino avanzata l’ipotesi che Game Freak a...[Read More]

Space Invaders: il film ufficiale ha finalmente (?) uno sceneggiatore

Space Invaders è uno dei capisaldi dell’intera storia del videogioco, fonte inesauribile di riedizioni, reinterpretazioni, citazioni e parodie sin dal lontano 1978. Difficile però immaginare che un titolo tanto squisitamente arcade e completamente privo di un qualsiasi accenno di trama possa essere al centro di un film. Eppure, esiste da più di qualche anno un progetto che mira a trasporre S...[Read More]

Nintendo propone la versione economica della sua console: arriva Nintendo Switch Lite

Nintendo ha da poco annunciato a sorpresa l’arrivo sul mercato di un nuovo modello della sua console ibrida: Nintendo Switch Lite. Questo modello della pluripremiata console ormai nota per l’estrema qualità della sua lineup first party sarà disponibile il prossimo 20 settembre ad un prezzo consigliato di 199€. Nintendo Switch Lite permetterà di accedere al parco titoli Nintendo Switch ...[Read More]

Bloodstained: Ritual of the Night – Problemi nella versione per Nintendo Switch

Se è vero che Bloodstained: Ritual of the Night sembra essere riuscito nell’impresa di convincere molti scettici della prima ora, sembra proprio che il titolo soffra di svariati problemi di ordine tecnico, del resto già evidenziati nei giorni scorsi sulle versioni per PS4 e XBox One. Anche il port per Nintendo Switch, pubblicato solo ieri, sembra manifestare qualche “falla” di tr...[Read More]

Gli “Iwata Asks” diventano un libro

La celebre serie di interviste a colleghi condotte per quasi un decennio da Satoru Iwata, l’amatissimo presidente e volto di Nintendo scomparso dopo una malattia nel 2015, diventerà un libro a opera dell’editore giapponese Hobonichi. La copertina è stata resa pubblica nella giornata di ieri con un tweet, nel quale viene anche anticipato che l’editore diffonderà maggiori informazi...[Read More]

Il ritorno del C64, parte seconda: quello con la tastiera funzionante

Dopo il TheC64 Mini con la sua scia di delusione per la tastiera non funzionante, stavolta gli appassionati  nostalgici potrebbero aver finalmente trovato il nuovo feticcio nostalgico: una replica del Commodore 64 a misura reale in grado di funzionare sulle TV moderne. Queste le caratteristiche descritte nello spot che si apre con una cassetta inserita in un VCR e tanta nostalgia anche dello stess...[Read More]

Cyberpunk 2077: gli ultimi aggiornamenti su moralità e New Game+

A parte alcune considerazioni assai peregrine (prontamente rispedite al mittente da chi di dovere), la curiosità generale per Cyberpunk 2077 non accenna a spegnersi anche a distanza di ormai qualche settimana dall’E3 2019. Ora che abbiamo una data sicura (16 aprile 2020) e che il gioco ha assunto una sua identità “pubblica” definita, si stanno moltiplicando le interviste ai membr...[Read More]