Scott Pilgrim vs. The World: The Game esce in edizione fisica e questa volta sarebbe il caso di acquistarlo

Scott Pilgrim vs. The World: The Game esce in edizione fisica e questa volta sarebbe il caso di acquistarlo

Il caso di Scott Pilgrim vs. The World: The Game è assurto a vera e propria bandiera degli irriducibili del supporto fisico: pubblicato nel 2010 da Ubisoft e ispirato all’omonimo fumetto del canadese Brian Lee O’Malley, il videogioco venne distribuito solamente in via digitale attraverso gli store di PlayStation 3 e Xbox 360. L’occasione era quella di sfruttare la supposta notorietà che sarebbe nata dal promettente adattamento cinematografico firmato dal regista britannico Edgar Wright, ma come è noto il film fu un vero e proprio (immeritatissimo) flop commerciale e il videogioco, benché estremamente virtuoso e caratterizzato dalla splendida pixel art di Paul Robertson e le composizioni della band chiptune Anamanaguchi, finì per essere rimosso da PlayStation Store e Xbox Marketplace solamente a quattro anni dal lancio.

Fino ad oggi gli unici in grado di accedere al divertentissimo brawler a scorrimento per vie ufficiali erano coloro che, all’epoca, decisero saggiamente di farlo loro, ovviamente limitati a dover rispolverare rispettivamente PS3 e Xbox 360 per rivistarlo. Lo stesso discorso, ovviamente, si applica(va) anche ai due richiestissimi DLC che espansero il titolo con due nuovi personaggi giocabili, due modalità extra e l’agognata opzione di gioco multiplayer online, la cui assenza venne condannata dalle recensioni dell’epoca come uno dei pochi talloni d’Achille dell’intera produzione. Sembrava che le occasioni per rivedere in futuro il piccolo titolo di culto ispirato all’altrettanto iconico fumetto fossero ormai esaurite, pur considerando le sollevazioni popolari sui social apprezzate dallo stesso O’Malley; ma come un fulmine a ciel sereno e proprio come nelle fiabe più belle, lo scorso settembre Ubisoft ha confermato l’arrivo del videogioco su PlayStation 4, Xbox One, PC, Nintendo Switch e Google Stadia (per non farsi mancare proprio nulla), portando un lieto fine alle tribolazioni di molti, tantissimi cavalieri dall’hashtag facile.

Come dicevo in apertura proprio grazie alla sua breve permanenza sul mercato e alla rinnovata notorietà del brand Scott Pilgrim dovuta al passaparola sui social, il videogioco in questione è stato spesso strumentalizzato dal filone di videogiocatori incalliti per ricordare ai più che “fisico è meglio”, e il suo ritorno non può fare altro che riempire di gioia chi – come il sottoscritto – spinge in continuazione per la preservazione del videogioco e il principio di massima accessibilità al medium. Peccato che Ubisoft abbia ancora una volta perso l’occasione per redimersi, confermando l’arrivo di Scott Pilgrim vs. The World: The Game – Complete Edition nella sola forma digitale, di fatto non riuscendo a dare agli appassionati quello che chiedevano a gran voce.

Fortunatamente Limited Run Games – ovviamente in partnership con il distributore di Assassin’s Creed – ha annunciato tutta una serie di edizioni fisiche da loro progettate per deliziare i palati dei (soli) giocatori PlayStation 4 e Nintendo Switch. Un’edizione Xbox sarebbe in ogni caso in lavorazione. Trattandosi di edizioni a tiratura estremamente limitata in prenotazione dal prossimo 15 gennaio, il consiglio di chi scrive è quello di fare il possibile per accapparrarsene una, soprattutto in virtù del fatto che il supporto fisico contiene il gioco completo e tutti i DLC. Sperando che il porting non abbia introdotto problemi da correggere a suon di patch – la cui notizia renderebbe del tutto vana l’operazione di salvataggio in extremis del videogioco in formato fisico -, questo è l’unico (costosissimo) modo di fare vostro il videogioco di Scott Pilgrim, ora e per sempre.

Riguardo al dubbio sulla bontà del porting per piattaforme di corrente generazione, mi riservo il diritto di informarvi nel momento in cui riusciremo a metterci le mani sopra (wink wink, PR Ubisoft, wink wink). Ricordo che Scott Pilgrim vs. The World: The Game – Complete Edition arriverà sui market digitali il prossimo 14 gennaio.

Majkol "Zaru" Robuschi
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.