Pokémon Spada e Scudo: un’ondata di gelo dalla Landa Corona

Pokemon Crown Corona

Pokemon Crown CoronaIl brusco abbassamento delle temperature di questi giorni non poteva che offrire la cornice ideale per la recente preview di The Pokémon Company. Anzi, si prevede un’ulteriore gelata: il prossimo 23 Ottobre i giocatori potranno affrontare i misteri innevati della Landa Corona, nuova frontiera della regione di Galar. Se il primo pacchetto DLC era incentrato sulla lotta e sul potenziamento e offriva una breve avventura esotica tra le acque cristalline e i promontori dell’Isola Armatura, la Landa Corona invece si focalizza sull’esplorazione e sui misteriosi pokémon leggendari – nuovi e vecchi.

Tra i nuovi titani di Galar figurano tre varianti regionali di un amatissimo trio classico: Articuno di Galar abbandona il tradizionale tipo ghiaccio in favore di nuovi poteri psichici e raggi laser; Zapdos di Galar rinuncia ai classici fulmini e all’abilità nel volo per velocità supersonica e calci poderosi; Moltres abbandona la fiammeggiante tradizione orientale di Uccello Vermiglio e vive una fase introspettiva, riscoprendosi fenice oscura e bruciando via la forza vitale del prossimo.
Articuno, Zapdos e Moltres non sono i soli ad affrontare una crisi d’identità: anche Slowpoke di Galar, già introdotto nel precedente DLC con la sua evoluzione regionale Slowbro, affronta una nuova mutazione in Slowking di Galar, che sfoggia poteri stregoneschi e un eyeliner davvero, davvero aggressivo.

Tre invece i pokémon completamente nuovi. Il primo, Calyrex, è anche la mascotte e l’icona dell’espansione – sappiamo pochissimo su di lui eccetto l’aspetto peculiare e il typing erba/psico. Curiosamente, gli altri due nuovi arrivi si aggiungo al gruppo degli storici regi: Regieleki e Regidrago, rispettivamente elementali dell’elettricità e dei draghi. L’ultimo pokémon ad unirsi a questi peculiari golem, da sempre araldi di complessi enigmi ambientali e linguistici, era stato Regigigas, nel 2006 (Pokémon Diamante e Perla).

Ovviamente l’attenzione generale destinata ai pokémon leggendari e all’esplorazione non può che riflettersi anche nell’introduzione delle nuove avventure dynamax: dungeon co-op fatti di bivi e stanze che ospitano battaglie contro pokémon giganti. Al termine di queste tane dynamax si possono persino trovare pokémon leggendari tra quelli conosciuti nelle scorse generazioni: da Mewtwo a Rayquaza, da Lugia a Giratina e così via.

Oltre alle nuove specie di Galar, le vecchie e nuove glorie leggendarie e le avventure dynamax, il DLC offre una nuova modalità di lotta chiamata Torneo delle Stelle di Galar. Il giocatore potrà decidere di fare squadra con gli amabili personaggi, capipalestra e allenatori presenti nel gioco base e nelle espansioni DLC, sfidando tutti gli altri in lotte a coppia 2vs2.

Come ultimo bonus scaricabile per tutti i giocatori (non solo quelli che hanno acquistato i pass d’espansione!), saranno distribuiti tramite password otto pikachu diversi con i caratteristici cappelli indossati da Ash nelle varie stagioni della serie animata. I diversi codici verranno rivelati durante le prossime settimane a questo indirizzo.