Fan di Suikoden, prestate orecchio: il sequel spirituale della serie JRPG Konami ha bisogno di voi

Fan di Suikoden, prestate orecchio: il sequel spirituale della serie JRPG Konami ha bisogno di voi

Yoshitaka Murayama, Junko Kawano, Osamu Komuta e Junichi Murakami hanno oggi presentato, attraverso un’anteprima di IGN Japan dedicata alla loro nuova software house indipendente, Rabbit & Bear Studios, un nuovo progetto JRPG che farà sicuramente la felicità dei fan della serie Suikoden. I nomi coinvolti, infatti, potrebbero apparire come anonimi agli occhi dei più, ma i fan della serie Konami avranno sicuramente riconosciuto i volti chiave dello sviluppo della saga di giochi di ruolo nata su PlayStation a metà degli anni ’90.

Il nuovo videogioco dell’irriducibile quartetto di artisti nipponici è intitolato Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes e dovrebbe arrivare su PS5, Xbox One Series X, PC e Switch durante il corso del 2022, sempre che la campagna kickstarter che verrà lanciata il prossimo 27 luglio per assicurare la produzione del videogioco vada a buon fine. Il team giapponese ha infatti richiesto 500.000 dollari per poter assicurare l’arrivo del videogioco sulle quattro piattaforme di gioco indicate. Yoshitaka Murayama, già autore della sceneggiatura dell’apprezzatissimo secondo capitolo della serie Suikoden (nonché del capostipite della saga), si occuperà di dettagliare il mondo fantasy di questa nuova IP. 

“La prima cosa che abbiamo pensato quando ci siamo riuniti in un unico team è stata: “È proprio ora che ci mettiamo a lavoro su qualcosa che vogliamo fare per davvero!” – e in effetti abbiamo scelto la piattaforma di crowdfunding Kickstarter anche per questo: sviluppare un titolo interessante mettendo il giocatore prima di qualsiasi altra cosa. Aiutateci a far diventare il nostro progetto realtà e vi promettiamo che vi consegneremo qualcosa all’altezza delle vostre aspettative.” – le parole di Murayama-san, che ha voluto anche chiarire i punti di contatto fra Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes e la serie Suikoden: “Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes è un videogioco sulla guerra, o per meglio dire, dell’esperienza di questi 100 eroi durante il tempo di guerra. I protagonisti combattono per diverse fazioni e vivono questi eventi toccando differenti punti di vista. E ovviamente anche sul dramma che scaturisce dall’incontro di queste persone, tutte con le loro motivazioni, spinte a combattersi fino alla morte. I personaggi che partecipano a questi eventi non sono solamente “pedine sul campo di battaglia”, ma individui con le proprie convinzioni che farebbero di tutto per proteggere i valori in cui credono. Inoltre, abbiamo pensato di includere personaggi che non fossero combattenti attivi, ma comunque figure eroiche legate a professioni non belligeranti. Saranno le scelte del giocatore a plasmare le loro gesta.”

Pare chiaro che Murayama voglia in qualche modo riproporre la caratteristica meccanica di arruolamento tipica della serie Suikoden, dove veniva permesso al giocatore di radunare nel proprio party oltre 108 personaggi seguendo una progressione della storia non lineare. Anche Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes proporrà oltre 100 personaggio arruolabili e starà al giocatore trovare le giuste combinazioni di eroi per assicurare il prosieguo dell’avventura. Sarà inoltre possibile creare una propria fortezza che varierà a seconda di chi si deciderà di arruolare nel proprio esercito, con tanto di opzioni estetiche offerte dall’affiliazioni con gilde esterne. 

Il progetto è chiaramente molto ambizioso ed è normale aspettarsi che gli appassionati della serie Suikoden, rimasti orfani di nuovi capitoli, possano trovare in questo nuovo titolo un degno successore. Non appena la campagna kickstarter andrà live l’articolo verrà aggiornato per includerne un link. Segue un brevissimo concept trailer.

UPDATE: La campagna kickstarter è ora raggiungibile a questo indirizzo. Sembra, inoltre, che il gioco potrebbe arrivare su un’ipotetica nuova console Nintendo.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.