Buone notizie: lo sviluppo di Final Fantasy VII Remake Part II è finalmente iniziato

Buone notizie: lo sviluppo di Final Fantasy VII Remake Part II è finalmente iniziato

Il numero di questa settimana di Famitsu Weekly ha confermato che lo sviluppo della seconda parte del remake di Final Fantasy VII procede a gonfie vele, specificando che la fase di pre-produzione è ormai completata. Questo significa che il gioco è attivamente in sviluppo pressi gli uffici di Square Enix, malgrado l’emergenza COVID-19.

Il co-director del progetto, ovvero il controverso designer Tetsuya Nomura, ha voluto destinare alle pagine della pubblicazione giapponese alcune riflessioni al riguardo: “Siamo ben consci di quanto il pubblico stia desiderando di poter giocare alla seconda parte del remake e, credeteci, siamo i primi a voler vedere la risposta del pubblico al nostro lavoro. Ora che abbiamo stabilito l’asticella qualitativa che vogliamo per questa operazione di revival, speriamo che il secondo capitolo possa addirittura superare i limiti di Final Fantasy VII Remake. Vorremmo davvero poterlo pubblicare il prima possibile, quindi prego gli appassionati di avere un po’ di pazienza. Quando annunceremo ufficialmente la seconda parte del remake tutto sarà molto più chiaro, soprattutto la direzione che abbiamo deciso di seguire dopo il finale di Final Fantasy VII Remake…” – decisamente più stringato, invece, Yoshinori Kitase, producer del titolo: “La nuova storia di Final Fantasy VII è solamente iniziata”.

Non molto di nuovo, insomma, a parte un paio di dettagli relativi ai contenuti della prima parte del remake: sembra infatti che alcune parti del gioco siano state modificate rispetto al design inizialmente pensato dagli sviluppatori. In particolare, la scena “sensuale” fra Cloud e Madame M sembrerebbe essere stata notevolmente edulcorata per poter rientrare nei parametri di un rating Teen friendly (non per nulla il gioco è praticamente stato ripulito da scene sanguinolente) e la decisione di eliminare il rifugio segreto di Avalanche sotto il pub Seventh Heaven sarebbe stata presa per sottolineare la distanza e l’iniziale sfiducia fra Cloud e i membri della cellula eco-terroristica. Sappiamo, inoltre, che il team di sviluppo aveva previsto più scene con protagonista Roche, il nuovo membro di Soldier introdotto proprio in Final Fantasy VII Remake, ma che i ristretti tempi di sviluppo abbiano forzato gli autori a ridimensionare la sua figura. In ogni caso pare scontato che il motociclista tornerà a far parlare di sé nel sequel

Final Fantasy VII Remake è disponibile per PlayStation 4. In futuro verrà pubblicato anche per PC e, probabilmente, piattaforme Xbox.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.