Riuscirà Bungie a produrre qualcosa che non sia Destiny?

destiny

Ok, Destiny lo conosciamo più o meno tutti, ma a quanto pare Bungie sembrerebbe intenzionata a muovere qualche passo oltre i limiti della saga che le ha consegnato il successo globale. In una recente intervista con IGN, infatti, il CEO di Bungie Pete Parsons ha manifestato l’intenzione della software house di espandere i propri confini e di non limitarsi ad essere una one-hit wonder. Nei piani quinquennali di Bungie, dunque, ci sarebbe il proposito di assurgere all’olimpo delle “best entertainment companies” entro il 2025, affidandosi certamente a Destiny ma anche predisponendo il debutto di una serie inedita.

Dopo la separazione da Activision (una delle grosse notizie dell’inizio di quest’anno), Bungie avrebbe intrapreso una strada ben definita e sicuramente indirizzata alla creazione di franchise ben distinti da quello di Destiny. Ne è prova, per esempio, l’investimento da parte del colosso cinese NetEase di ben 100 milioni di dollari nei progetti futuri della software house.

Non essendoci ancora nulla di ufficiale, occorre attendere annunci in futuro. Nel frattempo, vi lasciamo con il video di IGN.

 

Ilya Muromets
Storico dell'arte, musicista e sarto dilettante, giocatore compulsivo da ormai svariati decenni. Specialista in cRPG, fantasy europeo e Magic the Gathering. Quando non è alle prese con un videogioco di ruolo occidentale indie (più sono marroni e tristi, più ci si diverte), si nasconde nelle steppe siberiane in attesa di rientrare trionfalmente recando con sé qualche testa di idra come trofeo.