Final Fantasy XIV Online: si sfila al Sidney Gay & Lesbian

Final Fantasy XIV

Hanno cominciato a circolare le prime immagini della collaborazione tra il franchise di Final Fantasy e Sydney Gaymers, che ha visto Final Fantasy XIV Online diventare il primo videogioco a “marciare”, lo scorso 2 marzo, come parte del Gay & Lesbian Mardi Gras Parade di Sydney. Durante la Parade Night del 2019, infatti, sono apparsi i gonfiabili di un Moogle, di un Cactuar e di un Cherry Bomb, mentre 80 partecipanti si sono esibiti tra i membri delle community di Final Fantasy XIV Online e Sydney Gaymers sotto il banner “Realms United”.

Ormai nel suo 41° anno, il Sydney Gay & Lesbian Mardi Gras è un festival annuale che dura due settimane, celebra la forza e la diversità della comunità LGBTQI+ e termina con una parata in centro a Sydney, in Australia.

In occasione dell’annuncio della collaborazione a febbraio 2019, gli esponenti di Sydney Gaymers hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Per Sydney Gaymers è fantastico poter collaborare con Final Fantasy XIV Online per il carro del 2019, intitolato Realms United. Significa tantissimo ricevere supporto diretto, convalida e riconoscimento da un pilastro dell’industria. E non solo, anche essere supportati da un gioco che rappresenta così tanto la nostra comunità e i nostri valori. La comunità di Final Fantasy XIV Online non discrimina nessuno e rispetta allo stesso modo le libertà e i valori individuali di ciascun individuo. Per molte persone LGBTQI+ le comunità online rappresentano uno spazio per il viaggio e l’esplorazione delle identità personali. Ci permettono di connetterci e di celebrare ciò che siamo, confermando che non siamo soli. Sydney Gaymers non poteva avere uno sponsor migliore per creare il nostro carro più ambizioso.”

A cui hanno fatto seguito le parole di Naoki Yoshida, produttore e direttore di Final Fantasy XIV Online:

“Questa collaborazione non sarebbe mai esistita senza gli sforzi della nostra comunità. Quando FFXIV partecipò alla PAX Australia, i giocatori di FFXIV australiani sono stati quelli che ci hanno accolti di più con un calorosissimo benvenuto. Questo ha portato la nostra community e Sydney Gaymers a lavorare insieme per portare in vita questa collaborazione. Vederla mi rende molto felice, sia come responsabile di FFXIV che come giocatore. FFXIV è un altro mondo che continua a crescere e a espandersi online. In questo mondo le persone si trasformano in avventurieri, conosciuti come Guerrieri della Luce, e possono continuare a essere liberi. Vorrei continuare a sviluppare questo universo insieme alle comunità di tutto il mondo.”

 

Ilya Muromets
Storico dell'arte, musicista e sarto dilettante, giocatore compulsivo da ormai svariati decenni. Specialista in cRPG, fantasy europeo e Magic the Gathering. Quando non è alle prese con un videogioco di ruolo occidentale indie (più sono marroni e tristi, più ci si diverte), si nasconde nelle steppe siberiane in attesa di rientrare trionfalmente recando con sé qualche testa di idra come trofeo.