Valve cerca un rimedio: al lavoro su un’alternativa a Steam Spy

Steam

Valve ha appena annunciato di essere al lavoro per la creazione di un’alternativa alla nota piattaforma analitica Steam Spy, con lo scopo di creare un tool che risulti “migliore” rispetto a quello di Sergey Galyonkin.

L’annuncio segue a ruota le importanti modifiche alle politiche di privacy introdotte da Valve ad aprile, che avevano reso Steam Spy quasi inutilizzabile. Il colosso videoludico cerca ora un’alternativa, come dichiarato dal capo del settore business, Jan-Peter Ewert, nel corso della conferenza Russian White Nights (fonte: PCGamesN). Stando a Ewert, Valve starebbe sviluppando “nuovi strumenti e nuovi mondi per estrapolare informazioni da Steam”.

Sergey Galyonkin, in risposta, si è dichiarato “interessato” a tali strumenti. Vi terremo naturalmente aggiornati su ogni novità in merito.

Ilya Muromets
Storico dell'arte, musicista e sarto dilettante, giocatore compulsivo da ormai svariati decenni. Specialista in cRPG, fantasy europeo e Magic the Gathering. Quando non è alle prese con un videogioco di ruolo occidentale indie (più sono marroni e tristi, più ci si diverte), si nasconde nelle steppe siberiane in attesa di rientrare trionfalmente recando con sé qualche testa di idra come trofeo.