Wolfenstein 2: The New Colossus non avrà il multiplayer perché avrebbe inficiato la qualità della storia

Wolfenstein II: The New Colossus

MachineGames, gli sviluppatori di Wolfenstein 2: The New Colossus, si sono focalizzati totalmente sul fornire un’esperienza single player quanto più soddisfacente possibile, per farlo hanno dovuto rinunciare alla componente multiplayer.

Un pensiero in netto contrasto con gli ultimi trend, che vedono sempre meno progetti single player o la chiusura di alcuni studi, come è accaduto recentemente con Visceral Games.

Tommy Tordsson Bjork, narrative designer di Wolfenstein 2, ha affermato ai micorfoni di GamesIndusty: “La componente multiplayer in questo progetto avrebbe diluito l’esperienza. È un rischio che si corre quando si fanno due cose alla volta. L’unico modo che avevamo per creare un’esperienza narrativa quanto più immersiva era focalizzarci sul single player.”

Interessante come MachineGames consideri la serie Wolfenstein come un action-adventure e non come uno sparatutto: “Chiamiamo la serie action-adventure piuttosto che sparatutto. Questo perché pensiamo che offra molto più che sparare” ha affermato Bjork.

Wolfenstein 2: The New Colossus uscirà il prossimo 27 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.