Resident Evil 7 ha raddoppiato il tempo medio di gioco su PlayStation VR

Resident Evil 7 ha raddoppiato il tempo medio di gioco su PlayStation VR

PlayStation VR ha festeggiato da poco il primo compleanno, eppure il dispositivo non è che all’inizio del suo percorso. Il sito Engadget ha recentemente pubblicato un’overview di questo primo anno di vita.

Dopo aver superato il milione di vendite nei primi 8 mesi e l’annuncio di una nuova versione, si parla di come i giochi possano sfruttare meglio questo sistema.

Una delle parti più interessanti di questo articolo è relativa a uno degli argomenti “preferiti” dalla comunità: il tempo di gioco in realtà virtuale.

Solitamente, i giocatori sembrano preferire delle sessioni piuttosto brevi di utilizzo di VR, in media il tempo di gioco è intorno ai 25 minuti soprattutto a causa del fattore nausea. Tuttavia, con l’uscita di Resident Evil 7: Biohazard, il primo titolo “AAA” a poter essere giocato completamente con questo dispositivo, si è registrato un aumento nella media di utilizzo dello stesso. Per questo survival horror in prima persona, infatti, Sony ha registrato un tempo medio di sessione di gioco VR pari a quasi un’ora: circa il doppio delle medie rilevate in precedenza con altri giochi.

A questo proposito, il PR di Sony ha parlato di come certi generi funzionino meglio di altri utilizzando VR: il genere horror è senza dubbio uno di questi.

Rimandiamo qui per l’articolo completo.

Resident Evil 7: Biohazard è stato sviluppato e distribuito da Capcom ed è disponibile dal 24 gennaio 2017 per PlayStation 4, Xbox One e PC. La modalità VR è tutt’ora esclusiva temporale di Sony e lo resterà fino allo scadere dei 12 mesi dall’uscita del gioco.

Imerio
Da buon rompiscatole, destreggiandomi tra giochi, libri e fumetti, serie tv e cinema, ho sempre bisogno di dire la mia. Ho un grosso punto debole per action-RPG e titoli con una forte narrativa e so essere piuttosto ossessivo nei confronti di certe opere...Odio aspettare!