Call of Duty: WWII – Il gioco finale avrà un sistema anti-cheat integrato su PC, a differenza della beta

Call of Duty: WWII – Il gioco finale avrà un sistema anti-cheat integrato su PC, a differenza della beta

L’open beta della versione PC di Call of Duty: WWII è stata funestata dalla presenza di un elevato numero di hacker e cheater, che tramite biechi trucchetti ottenevano vantaggi all’interno delle partite. L’utenza, comprensibilmente, si è allarmata, ed anche i più convinti sostenitori del gioco hanno cominciato ad avere qualche dubbio sull’acquisto.

Sledgehammer Games e Raven Software (lo studio che si occupa dell’edizione PC), tuttavia, sono intervenuti per tranquillizzare l’utenza annunciando che nella versione finale sarà integrato un completo e funzionante sistema anti-cheat/hacking.

Il sistema era disattivato durante la beta, per questo motivo i giocatori scorretti hanno avuto vita facile. Gli sviluppatori, inoltre, monitoreranno attivamente la situazione in modo da ridurre al minimo questo spiacevole fenomeno. Speriamo vivamente che le promesse vengano mantenute.

Call of Duty: World War II sarà disponibile a partire dal 3 novembre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Antonio Izzo
Videogiocatore da più di vent'anni, passa senza soluzione di continuità da una piattaforma all'altra e da un genere all'altro. Dategli un pad e vi solleverà il mondo.