Microsoft ebbe l’opportunità di acquisire Minecraft prima del 2014, ma l’idea venne accantonata

Minecraft

Secondo quanto riferito dal CEO Satya Nadella in un suo libro di recente pubblicazione, Hit Refresh, Microsoft ebbe l’opportunità di acquisire Minecraft ben prima del 2014, anno in cui avvenne effettivamente l’accordo, che permise alla casa di Redmond di acquistare la proprietà intellettuale del gioco e lo sviluppatore, Mojang, per 2,5 miliardi di dollari.

La prima proposta avvenne diverso tempo prima, e a sottoporla alla società fu Phil Spencer in persona, che dimostrò di avere molta lungimiranza. All’epoca, il boss di Xbox era Don Mattrick, che avrebbe poi lasciato Microsoft qualche tempo dopo per diventare CEO di Zynga.

L’idea di Phil Spencer venne accantonata, e dovette passare diverso tempo prima che venisse riesaminata e che andasse in porto. Fatto sta che in Microsoft non tutti riconobbero le potenzialità dell’affare multimiliardario. Pare addirittura che Bill Gates e Steve Ballmer, che all’epoca ricoprivano ancora ruoli rilevanti, ignorarono del tutto l’idea. Ora, quando ci ripensano, i due ci ridono sopra, stando alle parole di Nadella nel suo libro.

Antonio Izzo
Videogiocatore da più di vent'anni, passa senza soluzione di continuità da una piattaforma all'altra e da un genere all'altro. Dategli un pad e vi solleverà il mondo.