The Inpatient – Ecco il prequel horror di Until Dawn

The Inpatient – Ecco il prequel horror di Until Dawn

The Inpatient è un nuovo titolo survival horror sviluppato da Supermassive Games per PlayStation VR, in cui si vestono i panni di un paziente senza nome, recentemente ricoverato fra i misteriosi corridoi del Blackwater Sanatorium. Se quel nome vi suona familiare, è perché è lo stesso ospedale psichiatrico che appare nel prequel, ossia Until Dawn, sviluppato in esclusiva per PlayStation 4 sempre da Supermassive Games.

Sì, avete capito bene, The Inpatient è il prequel di Until Dawn, ambientato 60 anni prima degli eventi di quella notte straziante, ma comunque molto importante per la narrazione.

Supermassive Games ha affermato che coloro che non conoscono Until Dawn non saranno lasciati al buio (beh, almeno in modo figurato), anche se questa è una storia a sé stante con un intero cast di nuovi personaggi. Tuttavia The Inpatient non si  potrebbe definire “prequel” se non avesse almeno dei punti di connessione con il titolo che l’ha preceduto, e infatti alcuni elementi mostrano come The Inpatient e Until Dawn siano narrativamente legati l’uno all’altro.

In The Inpatient, il sanatorio è un istituto interamente funzionante, ma in Until Dawn, ambientato nel 2015, è una rovina abbandonata. Quindi cosa è successo nel corso degli anni? La chiave del mistero è l’inquietante anziano che sorregge la videocamera nel trailer mostrato all’E3 2017. E’ stato rivelato da Supermassive che si tratta di Jefferson Bragg, proprietario del Blackwater Sanatorium.

Quello stesso nome si può trovare in un documento da leggere in Until Dawn, in cui viene detto che Bragg si è suicidato per evitare di finire in pasto ai wendigo, creature soprannaturali che devono aver assaltato il sanatorio nel momento in cui stava scrivendo. Quella nota è stata redatta nel 1952.  Questo ci lascia immaginare come potrebbe essere l’esperienza tramite VR, vivendo in prima persona l’invasione del Blackwater Sanatorium ad opera di feroci wendigo assetati di sangue.

In Until Dawn il sanatorio viene utilizzato per confinare e studiare segretamente i minatori che sono stati esposti ai wendigo, finendo per diventare mostri a loro volta, finché non scappano nel 1952 causando una rivolta. In The Inpatient, scopriremo probabilmente come e perché accade tutto questo.

Quello che è meno evidente è cosa potrebbe succedere al giocatore. Saremo noi a liberare i wendigo? O saremo fra i pochi fortunati a riuscire a mettersi in salvo? Probabilmente non avremo una risposta fino al lancio di The Inpatient, previsto per il 2018.

Nel frattempo, se ve lo siete perso, ecco il trailer di The Inpatient mostrato all’E3 2017.

Con il joypad in mano fin da quando aveva 5 anni, ai tempi della PlayStation One, è laureato in Scienze della Comunicazione con specialistica in Editoria. Grande appassionato di cinema, doppiaggio, letteratura e videogiochi, lo chiamano internauta videoludico, o giocatore incallito.