Cuphead – Gli sviluppatori parlano del travagliato sviluppo del gioco

Cuphead – Gli sviluppatori parlano del travagliato sviluppo del gioco

Svelato nel 2014, criticato nel 2015 per l’assenza di sezioni platform propriamente dette, lontano dai riflettori nel 2016, Cuphead è tornato a mostrarsi all’E3 2017 più in forma che mai.

Non è stato, tuttavia, un percorso facile per i fratelli Chad e Jared Moldenhauer e il loro piccolo team, StudioMDHR, come raccontato nella lunga intervista concessa a GamesRadar. Dopo l’E3 2015, e dopo aver catalizzato l’attenzione di critica e pubblico, erano finalmente pronti ad espandere la loro idea iniziale: “Mio fratello ed io lasciammo i nostri lavori, ipotecammo le nostre case e cominciammo ad espandere il team. Era la nostra occasione di realizzare il gioco che avevamo sempre avuto in mente, piuttosto che quello più limitato che avevamo inizialmente programmato con un team di tre persone”.

Non appena presero la decisione di estendere la portata del progetto, Chad e Jared cominciarono ad espandere il team di sviluppo, dal momento che era impossibile creare con successo una versione estesa di Cuphead con solamente tre persone. Adesso, StudioMDHR è composto da 20 sviluppatori, inclusi i due fratelli: ci sono animatori, designer, artisti digitali e anche disegnatori tradizionali.

“Il grosso del lavoro sull’engine era già stato fatto, dalla progettazione dei controlli alla creazione dei livelli con i boss. Evolversi da quel punto verso livelli completamente percorribili fu il passo successivo”.

Cuphead uscirà il 29 settembre su Xbox One e PC.

Videogiocatore da più di vent'anni, passa senza soluzione di continuità da una piattaforma all'altra e da un genere all'altro. Dategli un pad e vi solleverà il mondo.