Lo strano caso di 1-2-Swift

Lo strano caso di 1-2-Swift

Il 19 gennaio è spuntato su Steam 1-2-Swift: It’s a high noon, gioco per HTC Vive (o tastiera!) che una settimana dopo ha ricevuto la data di pubblicazione definitiva: il 3 febbraio. E qualcuno ironizza che non si sia trattato del 3 marzo. Già, perché il gioco in questione sembra proprio un ripoff di Quick Draw, uno dei giochi presenti in 1-2 Switch, pubblicato insieme alla nuova console Nintendo, e il titolo stesso non lascia spazio a molti dubbi. Potrebbe essere una coincidenza? Certamente, ma è molto, molto, molto sospetta.

Il video di presentazione su Steam è tutto fuorché d’impatto e le meccaniche di gioco in esso illustrate sono estremamente semplici: al via ci si punta addosso i controller Vive e, se hanno una determinata inclinazione, il colpo va a segno, si direbbe. Il tutto ambientato in una zona desertica come duello tra cowboy, esattamente come per il Quick Draw di 1-2-Switch, il primo minigioco presente nel video trailer di Nintendo. Mentre il titolo di lancio di Switch appare curato e presenta una certa varietà, questo sembra un prodotto di una qualche jam.

Incuriosisce l’input via tastiera, anche se non ci è dato a sapere come funzioni perché il materiale si concentra sul Vive, apparentemente sfruttato solo per fornire i controller. Al momento la pagina Steam sembra abbastanza confusa, col gioco che si intitola 1-2-Swift ma viene chiamato anche 1-2-Swift: It’s a high noon, e nelle caratteristiche tecniche si indica il supporto a Oculus Rift e OSVR mentre altrove si fa menzione solo di HTC Vive.
Anche l’altro gioco della coppia MNGOVR – PITAYA NEWTWORK LIMITED (rispettivamente sviluppatore e publisher) presente su Steam si avvale di un video realizzato in modo amatoriale e presenta un gioco in realtà virtuale estremamente limitato, seppure non a questi livelli: si tratta di Bomb U!, pubblicato il 18 settembre 2016 a 3 euro. In questo caso, il gioco aveva visto svariati aggiornamenti nel corso del tempo che avevano aggiunto contenuti (e portato al raddoppio del prezzo), e non è da escludere che venga applicato lo stesso modus operandi anche a 1-2-Swift, rendendolo un’esperienza decisamente più interessante di quanto appaia oggi.

Monica Neddi
"se non editi sei inutile" cit.