ZeniMax contro DoomRL: il roguelike cambia nome e diventa open source

ZeniMax contro DoomRL: il roguelike cambia nome e diventa open source

Il 1 dicembre ZeniMax ha inviato una richiesta di rimozione di ogni forma di riferimento ai suoi trademark dal sito di DoomRL e dalla relativa pagina di download, in pratica cancellando il nome DoomRL, noto anche come Doom, the Roguelike, da internet. ZeniMax aveva acquistato id Software nel giugno 2009.

La particolarità di quest’evento è che il gioco di Kornel Kisielewicz è stato pubblicato originariamente nel 2002 e aggiornato nel corso di 12 anni, durante i quali ha anche vinto dei premi e ricevuto nel 2012 un update che affiancava alla classica ASCII la grafica disegnata da Derek Yu (l’autore di Spelunky). Non si tratta quindi di un progetto sconosciuto, né a scopo di lucro, giacché è sempre stato disponibile gratuitamente.
Screenshot della mail di ZeniMax che chiede di rimuovere i riferimenti a Doom.

Lo screenshot della mail postato da Kisielewicz.

A fare scattare la richiesta probabilmente l’esposizione avuta da ChaosForge, lo studio di Kisielewicz, che ha attualmente in corso una campagna di crowdfunding su Kickstarter per Jupiter Hell, un roguelike con grafica 3D. Alla pubblicazione della mail di ZeniMaxtutti i riferimenti a DoomRL, di cui si proclama il seguito spirituale, sono stati trasformati in “D**mRL” sulla pagina Kickstarter del progetto.
Nello stesso giorno, ai The Game Awards, Brutal Doom 64, un port migliorato della versione di Doom per Nintendo 64, appariva tra i 2 nominati come “best fan creation” dopo avere ricevuto anche un tweet entusiastico da parte di id Software durante le settimane precedenti.
Homepage del sito di DoomRL col logo e i testi cambiati in DRL.

L’homepage del sito come appare adesso.

Quale sarà il futuro di DoomRL? Lo sviluppatore polacco appariva pessimista sulle prime, non vedendone nessuno, anche perché il gioco è totalmente basato su Doom, nei nomi dei mostri e nella grafica. Ammetteva di essere stato ben consapevole dei rischi, ma riteneva che il momento fosse il più infelice proprio a causa del Kickstarter in corso. A meno di una settimana di distanza, però, la contromossa: sulla pagina Facebook di ChaosForge un post annuncia che Doom, the Roguelike cambia nome in DRL e che è stato pubblicato il suo codice sorgente su GitHub, anticipando l’intento di rilasciarlo al termine del Kickstarter come ringraziamento ai fan. Potete notare come il nome del progetto su GitHub resti “doomrl”, anche se l’URL del sito ora legge drl.chaosforge.org e la maggior parte delle ricorrenze è stata appunto sostituita in DRL, compreso il banner del sito, che però mantiene il font di Doom. Gli eseguibili, nella pagina di download, usano ancora il nome vietato. Ci saranno ulteriori evoluzioni?
Il consiglio che posso darvi è di fiondarvi lo stesso a scaricare DoomRL, non si sa mai, e già che ci siete anche AliensRL, DiabloRL e, se siete smanettoni, il codice sorgente di Berserk! RL (sì, ispirato al manga di Kentaro Miura), tutti progetti nati in una manciata di giorni per eventi come 7DRL. Se avete qualche spicciolo, potete anche considerare di supportare Jupiter Hell, così come hanno già fatto da tempo nomi come Brian Fargo e John Carmack.

Monica Neddi
"se non editi sei inutile" cit.