PES 2017 Trial Edition: un dowload gratuito, per chi avesse ancora qualche dubbio…

PES 2017

E tre: Konami ha appena rilasciato una speciale versione “Trial” di PES 2017, che permette agli utenti di provare alcune delle funzionalità più importanti, e di poter partecipare alla competizione PES League (a partire da inizio a dicembre in Europa su PlayStation3 e PlayStation4, e già oggi su Steam). La versione Xbox fa il suo esordio proprio oggi, 25 novembre.

PES 2017 Trial Edition è un download gratuito che permette agli utenti di accedere agli elementi chiave di PES 2017. Sarà possibile disputare partite con nove squadre con licenza ufficiale completa: FC Barcelona, Arsenal FC e Club Atlético de Madrid rappresentano l’Europa, mentre Boca Juniors, Club Atlético River Plate, Sport Clube Corinthians Paulista e Clube de Regatas do Flamengo sono a rappresentanza del panorama calcistico sudamericano. Sono, inoltre, disponibili la Nazionale tedesca e quella francese.

Gli stadi disponibili per giocare gli incontri sono il Camp Nou e la Neu Sonne Arena. PES 2017 Trial Edition dà inoltre accesso anche all’intera sezione di allenamento del gioco, così come alla nuova modalità PES League, la quale è stata introdotta appositamente per rendere più semplice la partecipazione al torneo eSport ufficiale di PES. Da dicembre gli utenti potranno registrarsi tramite il sito web inserendo le proprie credenziali nel gioco. Dopodiché sarà possibile sfidarsi con altri giocatori per aggiudicarsi la partecipazione alle PES World Finals di questa stagione che si terranno a giugno 2017.

Maggiori dettagli sulla PES League di questa stagione verranno comunicati da Konami a inizio dicembre.

Ilya Muromets
Storico dell'arte, musicista e sarto dilettante, giocatore compulsivo da ormai svariati decenni. Specialista in cRPG, fantasy europeo e Magic the Gathering. Quando non è alle prese con un videogioco di ruolo occidentale indie (più sono marroni e tristi, più ci si diverte), si nasconde nelle steppe siberiane in attesa di rientrare trionfalmente recando con sé qualche testa di idra come trofeo.