Master of Orion: ancora pochi giorni prima di partire per lo spazio…

master of orion

Amanti della strategia di vecchia scuola? WG Labs ha appena annunciato che il reboot Master of Orion si appresta ad essere lanciato su scala globale il prossimo 25 Agosto. Dopo il primo periodo di ‘early access’, in cui il feedback degli utenti è stato essenziale per dare la forma definitive al gioco, WG Labs è finalmente pronta a rilasciare il suo gioco 4X (eXplore, eXpand, eXterminate, eXploit).

Il viaggio per il reboot di Master of Orion è stato fantastico, ed ora abbiamo raggiunto la nostra destinazione” ha dichiarato Jacob Beucler, Publishing Product Director, Master of Orion. “al nostro fianco, durante questo splendido percorso, c’era la community di Master of Orion che, grazie alla condivisione di pareri e opinuoni, ha permesso a Master of Orion di giungere nella nuova era!

Come bonus, tutti coloro che acquisteranno Master of Orion riceveranno una copia gratuita del classico RTS del 1997, Total Annihilation. Per riscattare il gioco originale, creato da Chris Taylor e Ron Gilbert, basterà collegare il gioco ad un nuovo, o già esistente, account Wargaming. Sarà poi necessario andare su ‘Menù Principale’ di Master of Orion, e poi su ‘Opzioni’ seguendo le istruzioni di “Wargaming.net Account”.

La serie di Master of Orion debuttò a metà degli anni ’90, definendo il genere videoludico 4X e ponendo le basi standard per tutti i futuri giochi di strategia. Master of Orion di WG Labs si propone di risultare interessante anche per le nuove generazioni di videogiocatori. Lo scopo rimane ancora quello di dare battaglia alle dieci razze di alieni della serie originale, doppiate da alcune notissime conoscenze del mondo sci-fi e videoludico come Mark Hamill (Star Wars), Michael Dorn (Star Trek: The Next Generation) e Alan Tudyk (Firefly).

Per ulteriori informazioni, si rimanda agli store Steam e GOG.

 

Storico dell'arte, musicista e sarto dilettante, giocatore compulsivo da ormai svariati decenni. Specialista in cRPG, fantasy europeo e Magic the Gathering. Quando non è alle prese con un videogioco di ruolo occidentale indie (più sono marroni e tristi, più ci si diverte), si nasconde nelle steppe siberiane in attesa di rientrare trionfalmente recando con sé qualche testa di idra come trofeo.