Moschino incontra Super Mario: una curiosa patnership tra videogames e moda

Moschino incontra Super Mario: una curiosa patnership tra videogames e moda

687474703a2f2f692e696d6775722e636f6d2f775167457431622e6a7067Che lo stilista Jeremy Scott fosse rimasto legatissimo agli eroi dell’infanzia era cosa ben nota agli appassionati di moda: le collezioni da lui disegnate per Moschino negli ultimi anni pullulavano letteralmente di personaggi inconfondibili quali Barbie, Spongebob, le Powerpuff Girls e i Looney Tunes.

A ben vedere, in questa carrellata di icone pop tratte dal mondo dell’animazione e del fumetto, mancavano all’appello soltanto i videogiochi.
687474703a2f2f692e696d6775722e636f6d2f35544136587a542e6a7067Detto, fatto. Poco prima delle vacanze natalizie, è stato annunciato il progetto “Super Moschino”, dedicato a colui che da decenni incarna ormai il concetto stesso di videogioco nell’immaginario popolare: Super Mario. La nuova linea di abbigliamento e accessori, disponibile da ieri presso lo store online e nei negozi specializzati Moschino di tutto il mondo, prevede la presenza di tutta la colorata ‘fauna’ del platform Nintendo, da Luigi alla principessa Peach, da Toad al perfido Bowser.


Ilya Muromets
Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.