Yakuza Kiwami – Pre-recensione

Monica Neddi

Yakuza Kiwami

Sviluppatore: SEGA
Publisher: Deep Silver
Genere: Avventura azione 3D
Disponibile: Digital+retail
PEGI: 18+
Lingua: Inglese

Ringraziamo il publisher per averci fornito una copia review

Recensione in corso

Veniamo subito al sodo: se avete amato gli altri giochi della serie, comprate questo Yakuza Kiwami ad occhi chiusi. E se seguite questo sito, dovreste avere provato un forte déjà-vu leggendo la frase precedente: è esattamente la stessa con cui aprivo la recensione di Yakuza 0. Pigrizia? In un certo senso sì: per Yakuza Kiwami potrei quasi copiare parola per parola quanto scrissi riguardo a Yakuza 0 questo gennaio. Già, perché dopo anni molto difficoltosi, con uscite occidentali incerte e in ritardo in confronto a quelle giapponesi, improvvisamente ci arrivano ben due giochi a distanza di pochi mesi (seppure sempre in ritardo). E il presente back to back non è un vantaggio in questo caso, perché i giochi in questione sono troppo, troppo simili.

Per chi quest’anno ha già trascorso un centinaio di ore per le strade di Kamurocho e Sotenbori su PlayStation 4, giocare un titolo largamente identico potrebbe non essere un boccone troppo appetitoso, a meno che non sia alla ricerca di un’esperienza da more of the same. Tanto che alla fatidica domanda “da dove inizio?” già postami da svariate persone curiose di approcciare la serie, non mi sento di dare una risposta univoca. Probabilmente mi troverei a consigliare il prequel Yakuza 0 perché partendo dal passato si ha una timeline più facile da seguire, ché già ci sono dozzine di personaggi a rendere complicate le cose, e perché così, seguendo “cronologicamente” la storia, non si riescono a presagire alcune pieghe della maestosa saga di mafia e ci si possono godere tutti i colpi di scena.

UNA STORIA DI MAFIA

Anche Yakuza Kiwami ha però dei pregi non indifferenti per i nuovi arrivati: mi viene subito da citare la possibilità di salvare accessibile dal menu in qualunque punto del gioco – tranne in fase di combattimento e durante le cutscene, un’innovazione davvero apprezzabile che apre il gioco anche alle persone che si trovano ad avere meno tempo e che odiano doverne perdere a menare un paio di gruppi di giovinastri in combattimenti casuali mentre stavano solo cercando di raggiungere una cabina telefonica per salvare. O il prezzo budget di soli 35 euro  – mentre Yakuza 0 è a 60 euro (e li vale tutti, beninteso) –  con cui verrà lanciato martedì 29 agosto in digitale e su supporto fisico. Un prezzo che considerando anche solo la longevità del titolo sa quasi di regalo.

Dopo svariate ore di gioco, Yakuza Kiwami appare come un episodio probabilmente più compatto rispetto agli ultimi capitoli, si prefigge di seguire il solo Kazuma Kiryu, mantiene le cutscene più asciutte e il tono delle sottotrame più affine a quello della vicenda principale, ripristinando anche l’utilizzo di punti esperienza al posto della pioggia di denaro ed eccessi di Yakuza 0. Un approccio molto meno frivolo e scintillante, nel complesso, e sembra talvolta essere spogliato del superfluo, non confondendo l’orpello con la profondità per esempio nelle diverse tecniche di combattimento di nuovo utilizzabili, ma al contempo inserendo un’interruzione come il decantato (nei comunicati stampa) “Majima everywhere” che sposta l’equilibrio dell’azione e non sempre in modo positivo.

Yakuza Kiwami offre meno varietà del prequel pur continuando a presentare un immenso micromondo da esplorare, bang for the buck, un affare davvero se si riesce a venire a patti con la chiara derivazione PlayStation 3 (come già succedeva per il gioco precedente) che ad alcuni giocatori oggi potrebbe stare stretta e con i limiti della serie. Non si tratta di un semplice, sciatto remake: sono state aggiunte delle parti, in alcuni casi mutuate da Yakuza 0 come alcuni minigiochi, che modificano l’originale uscito in Giappone 12 anni fa e lo espandono, rendendolo più simile agli ultimi capitoli che al capostipite, e un’esperienza meritevole anche per chi lo giocò all’epoca.

In attesa della pubblicazione occidentale di Yakuza 6, il vero sbarco della serie su PlayStation 4, Yakuza Kiwami sembra costituire un buon approccio per i novizi e un solido ritorno per gli appassionati. Sconsiglio nel mentre a chi non sia già molto addentro una visita al sito ufficiale Yakuza Interactive Experience, perché sarebbe inutile da una parte e spoilerante dall’altra (i mediocri fumetti disponibili attualmente raccontano in particolare le storie di Zero e Kiwami, e non volete rovinarvele).

Contenuti

Dove posso acquistarlo?

PS Store


Yakuza Kiwami - Steelbook Day-one - PlayStation 4 (Videogioco)


List Price: EUR 34,99
New From: EUR 44,98 In Stock
Used from: Out of Stock

Yakuza 0 - PlayStation 4 (Videogioco)


List Price: EUR 59,99
New From: EUR 32,50 EUR In Stock
Used from: EUR 32,50 In Stock

Yakuza (PS2) (Videogioco)


List Price: Prezzo non mostrato
New From: 0 Out of Stock
Used from: 0 In Stock
Monica Neddi
"se non editi sei inutile" cit.