Spiegazione della pie-chart contenutistica di GeekGamer

checosequesto

La pie chart “distribuisce” ogni singola caratteristica del gameplay su una scala da 1 a 5. Noi di GeekGamer.it siamo convinti, infatti, che non esista gioco senza esperienza di gioco – il gameplay, appunto – e che, di conseguenza, debba essere analizzata e vLinearitàalutata l’esperienza in sé prodotta dall’interazione giocatore/gioco.

Linearità

Gli eventi di gioco non variano o variano in modo irrilevante da partita a partita. La meccanica consiste, in questo caso, nel seguire o nel produrre la sequenza di eventi prestabilita dal game designer, in modo da progredire. La linearità rende un gioco, una volta concluso, prevedibile e ripetitivo, incidendo così negativamente sulla sua rigiocabilità.

ESEMPIO POSITIVO: THE DAY OF THE TENTACLE

Esempio negativo: CIVILIZATION IV

Interazione

L’interazione viene consolidata e rinforzata da vari fattori: i gradi di libertà data dalle meccaniche, le opportunità di azione presenti nell’ambiente di gioco, la fruibilità dei comandi. Solitamente, l’interazione favorisce il coinvolgimento del giocatore, in particolare quando il game design fornisce “tante cose da fare”, nonché un ventaglio di azioni e di opportunità ambientali per realizzarle.

ESEMPIO POSITIVO: qualche RPG open-world (The Witcher 3, Skyrim, Gta)

Esempio negativo: Call of Duty o qualsiasi FPS pilotato

Coinvolgimento

Il coinvolgimento ha luogo quando il gameplay produce emozioni nel giocatore. La gamma delle emozioni può davvero essere ampia e riguardare vari elementi del gameplay (storia, personaggi, ambienti, risultati, grafica, sonoro). Di quali emozioni stiamo parlando? Per esempio, frustrazione o gratificazione verso i risultati, piacere estetico (disinterassato), ansia, paura, empatia.

ESEMPIO: si potrebbe inserire un survival horror (SILENT HILL II)

Esempio negativo: un gioco come Watch_Dogs,  o comunque giochi pieni di fillers che li rendono noiosi

Condivisione

Parliamo di condivisione quando ci muoviamo in un ambiente condiviso e  ha la possibilità di interagire/comunicare con gli altri giocatori. Essa è favorita quando si può collaborare con altri giocatori per ottenere obiettivi comuni e quando le proprie azioni influenzano in modo determinante le azioni dell’altro. Ne consegue che un mondo condiviso dove i giocatori si ignorano bellamente e possono giocare benissimo senza alcuna interazione è un gioco che non favorisce il coinvolgimento condiviso.

ESEMPIO positivo: qualche sparatutto tattico, oppure il multiplayer di The Last of us, o ancora qualche MMORPG.

Esempio negativo: un qualsiasi gioco con modalità solo single, come Wolfenstein o Bioshock

Narrazione

Con questo termine non intendiamo solamente la qualità della storia raccontata dal gioco, ma anche il coinvolgimento che essa produce, vale a dire quanto attrae il nostro interesse. Tale interesse va valutato in base alla capacità della storia di indurre nel giocatore dei quesiti (“Che cosa accadrà?”, “In che mondo mi trovo?”) le cui risposte possono essere trovate solo progredendo nel gioco. Un game design che vuole narrare una storia deve bilanciare la parte ludica (le sfide da superare per andare avanti la storia) con quella narrativa (disporre elementi, di solito ottenibili dopo il superamento della sfida, che possano sia rispondere ad alcune domande che sollecitarne delle altre, in modo da tenere vivo l’interesse del giocatore). Per avvertire coinvolgimento narrativo non è necessario che il gioco abbia una narrativa progettata, ma il giocatore può essere interessato anche ad una narrativa emergente, ovvero la storia che il giocatore crea da sé pensando o ripensando agli eventi di gioco.

ESEMPIO positivo: Half-life 2

Esempio negativo: per esempio giochi privi di narrazione come SimCity o Minecraft

8-4 ha confermato che non sarà coinvolta nella localizzazione di Fire Emblem: Three Houses

Tramite l’account ufficiale di Twitter, 8-4 ha annunciato che questa volta non si occuperà della localizzazione di Fire Emblem: Three Houses, titolo presentato allo scorso E3 2018. La compagnia si era occupata precedentemente delle localizzazioni di tre titoli della saga: Fire Emblem: Shadow Dragon, Fire Emblem: Awakening e, più recentemente, Fire Emblem Echoes: Shadow of Valentia. Al moment...[Read More]

Rilasciato il video gameplay di Resident Evil 2 remake mostrato all’E3 2018

Capcom ha rilasciato il video gameplay ufficiale di Resident Evil 2 remake. Il filmato era stato mostrato per la prima volta durante l’E3 2018. Nel video, disponibile in calce alla notizia, vengono mostrate alcune delle sezione di esplorazioni del gioco, nelle quali il celebre poliziotto Leon Kennedy è alle prese con il suo primo – e tormentato – giorno di lavoro presso il dipart...[Read More]

Kingdom Hearts III – Un mucchio di nuovi dettagli dalle pagine di Famitsu (diciamo addio alla traccia audio giapponese?)

Sull’ultimo numero del settimanale Famitsu è stata pubblicata un’intervista a Tetsuya Nomura, storico character designer della saga Final Fantasy e creatore e attuale director di Kingdom Hearts III. Sulle pagine della rivista giapponese sono così stata confermate diverse informazioni, tra cui la presenza della canzone “Let It Go” all’interno del gioco, che verrà porta...[Read More]

Octopath Traveler non avrà DLC perché “è un gioco completo”

In una recente intervista di Dengeki Online, Masashi Takahashi e Keisuke Miyauchi, rispettivamente producer e director di Octopath Traveler, hanno parlato dello sviluppo del titolo e della possibilità di vedere DLC in futuro. Takahashi ha affermato che lo sviluppo del titolo è iniziato quando il mondo non sapeva ancora nulla di Nintendo Switch, la partnership tra Square e la Grande N si è sviluppa...[Read More]

Yoko Taro ha discusso della possibilità di portare NierR: Automata su Switch

Yoko Taro, director di NierR: Automata, insieme a Yosuke Saito e Takahisa Taura, rispettivamente producer e designer, hanno rilasciato un video messaggio per i fan. In questo video, disponibile in calce alla notizia, si è anche toccato il tema di un possibile approdo di NieR: Automata su Nintendo Switch. “Voglio una versione per Switch” ha affermato l’eclettico Taro. Anche Saito ...[Read More]

Pirateria su Nintendo Switch? Potrebbe finire molto male…

L’annuncio del tentativo riuscito di hackerare Nintendo Switch aveva creato un certo scalpore all’interno della comunità dei videogiocatori, a maggior ragione per il fatto che la manomissione risultava non correggibile da patch ufficiali da parte di Nintendo stessa. Le implicazioni erano evidenti: ben presto sarebbe stato possibile assistere alla diffusione esponenziale di giochi pirat...[Read More]

L’ossessione per i videogiochi è una malattia mentale: parola dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

La “sentenza” sta facendo discutere in queste ore, e sicuramente ne sarete stati informati: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha introdotto la dipendenza da videogioco nella lista dei disordini e delle malattie mentali, come era del resto stato preannunciato sin dall’inizio di quest’anno. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il riconoscimento di ...[Read More]

Fighting EX Layer è migliore su PS4 Pro (ma va?)

Arika ha da poco caricato in rete una breve videocomparazione che vede protagoniste la versione PS4 e PS4 Pro del suo Fighting EX Layer, il sospirato ritorno dei personaggi della serie “Street Fighter EX” nel mondo dei picchiaduro 2,5D. Come potete vedere, le due incarnazioni del titolo vantano un dettaglio comparabile, con un netto vantaggio della versione PS4 Pro per quanto riguarda ...[Read More]

Valkyria Chronicles 4 arriva a settembre su PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC

SEGA ha annunciato l’arrivo ufficiale in Europa di Valkyria Chronicles 4 su PlayStation 4, Xbox One, Switch e PC. A partire dal prossimo 25 settembre sarà possibile tornare a vestire i panni dei soldati dagli occhi a manga nell’Europa fittizia che da sempre fa sfondo agli intricati giochi di potere della saga, nata su PS3 e rinata, solo negli ultimi anni, grazie all’approdo su PC...[Read More]

170 eroi per Warriors Orochi 4 e una data di uscita europea (anche su Nintendo Switch!)

Koei Tecmo ha annunciato di essere intenzionata a portare Warriors Orochi 4 in Europa, non solo su PS4 e Xbox One, ma anche su PC e Nintendo Switch. Il nuovo cross-over delle serie “musou” vedrà il ritorno di ben oltre 170 personaggi provenienti da passati capitoli della saga. Warriors Orochi 4 approderà nei negozi il prossimo 19 ottobre e segnerà il debutto della serie classica “...[Read More]

Xbox Insiders: sono finalmente arrivati i nuovi avatar

Dopo l’annuncio dello scorso anno, Microsoft ha finalmente rilasciato i nuovi avatar per Xbox Insiders, che sostituiscono la versione precedente con una che consente un’incommensurabilmente maggiore personalizzazione della propria “incarnazione virtuale”. Il programma è al momento in fase sperimentale e non tutti i materiali sono stati ancora messi a disposizione degli Xbox...[Read More]

Assassin’s Creed Odyssey – Ubisoft ingaggerà molti attori greci per non snaturare l’atmosfera del titolo

Ubisoft assicura che verranno assunti diversi attori greci per non snaturare il nuovo Assassin’s Creed Odyssey con attori americani. Ad esempio, se il giocatore sceglierà di vivere le vicende del gioco come Kassandra, la protagonista femminile, questa sarà doppiata dall’attrice greca Melissanthi Mahut. Alexios, il protagonista maschile, invece, sarà doppiato da Micheal Antonakos. “Cerc...[Read More]