gamesarena

“Amerai il prossimo tuo come te stesso…”

“… a meno che non venda videogiochi violenti” è l’interpretazione che la diocesi di Lugano (in Svizzera) darebbe all’Antico Testamento secondo i ragazzi dell’ormai ei fu GamesArena. I gestori del negozio di videogiochi hanno comunicato ieri, con un post sulla propria pagina Facebook, la chiusura definitiva dell’attività dopo due anni di controversie con i ...[Read More]