Segreti non risolti di Bloodborne: un modder riporta alla luce contenuti nascosti

bloodborne

Lance McDonald, appassionato modder e data digger da tempo attivo nella comunità di fan dei prodotti FromSoftware, ha di recente fornito alcuni interessanti dettagli in merito al DLC The Old Hunters per Bloodborne. Nello specifico, si tratta di informazioni relative alla misteriosa figura di Lady Maria, che campeggia al centro della copertina del DLC, ma che nel gioco  risulta apparire in una condizione un po’ diversa da quella che ci si aspetterebbe basandosi solo sulla cover.

Per correttezza, non possiamo spoilerare nulla, o rischieremmo di rovinare l’esperienza di chi non avesse ancora avuto occasione di provare The Old Hunters. Vi lasciamo giusto una piccola anticipazione: nel video sottostante, McDonald spiega come i creatori del gioco abbiano impostato il personaggio di Lady Maria in base ad alcune variabili che avrebbero garantito svariate condizioni possibili, ma nel prodotto finale è stata selezionata un unico status fisso, che è quello che tutti hanno avuto modo di esperire. In altre parole, era stato inizialmente previsto che vi fosse un “bivio” narrativo al momento dell’incontro con Maria, ma si è poi preferito un esito predeterminato.

Modificando il codice, McDonald mostra cosa sarebbe successo se le variabili preimpostate fossero state differenti. Ed è molto interessante osservare come fossero stati già introdotti contenuti narrativi alternativi che, per le ragioni di cui sopra, non sono mai apparsi nella versione definitiva di Bloodborne: The Old Hunters.

Quanti e quali segreti sono ancora nascosti tra i meandri di Bloodborne?

Ilya Muromets
Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.