Un modder rende giocabile l’orribile port PC di Silent Hill Homecoming

Un modder rende giocabile l’orribile port PC di Silent Hill Homecoming

Originariamente rilasciata nel 2009, la versione PC di Silent Hill Homecoming è nota per la sua qualità pessima. Crash continui, controlli imbarazzanti e glitch grafici precludono un’esperienza di gioco piacevole, ma – come spesso accade – i modder risolvono i guai causati dagli sviluppatori.

Grazie alla patch non ufficiale di Steam006, Silent Hill Homecoming può godere di una nuova fluidità grazie ai 60 fps, un’opzione per controllare il Field of View, il supporto per i controller e altre opzioni grafiche.

La patch si può scaricare da questa pagina, nella quale è presente anche una comoda guida all’installazione.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.