In Super Smash Bros. Ultimate non ci saranno tutti gli scenari apparsi nei giochi precedenti

In Super Smash Bros. Ultimate non ci saranno tutti gli scenari apparsi nei giochi precedenti

La presentazione di Super Smash Bros. Ultimate all’E3 2018 ha avuto il suo focus sulla presenza di tutti i personaggi apparsi nei capitoli precedenti della saga, insieme a qualche nuovo lottatore (per ora sono stati annunciati Inkling e Ridley). Tuttavia, non riceveranno lo stesso trattamento gli scenari, infatti, alcune arene presenti nei precedenti capitoli – per ora sono stati riconosciuti 75 scenari – saranno disponibili in Ultimate, ma non tutte. 

Ad annunciarlo Bill Trinen e Nate Bihldorff di Nintendo America durante una sessione Q&A, dove hanno trattato anche altri argomenti. Di seguito un riassunto di quanto è stato trattato:

  • Ci saranno diverse modalità single player, quello che è stato mostrato fin’ora è solo una piccola parte di quanto offrirà il gioco completo.
  • Attualmente, non ci sono piani per una beta o una demo, ma verranno data nuove notizie in futuro.
  • l bilanciamenti dei personaggi sono a cura di Sakurai, la versione mostrata all’E3 non sarà quella definitiva.
  • Molti stadi dei giochi precedenti torneranno, ma non tutti. Non ci saranno scenari limitati alla modalità portatile di Switch o alla docked mode.
  • Si potrà giocare con un solo Joy-Con, o con due nella modalità portatile per due giocatori. Si potrà usare il controller Gamecube con l’adattatore venduto per Wii U, comunque stanno pensando di vendere una nuova versione del controller con il nuovo logo. Come era prevedibile, il controller Gamecube sarà utilizzabile solo con la console nella modalità docked.

Super Smash Bros. Ultimate sarà disponibile per Nintendo Switch il prossimo 7 dicembre.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.