Niente Virtual Console per Nintendo Switch, il retrogaming dovrà trovare altre vie per arrivare al grande pubblico

Niente Virtual Console per Nintendo Switch, il retrogaming dovrà trovare altre vie per arrivare al grande pubblico

Dopo mesi di rumors e mezze-conferme, Nintendo ha ufficialmente annunciato con un comunicato stampa che l’amatissima Virtual Console di Wii, Nintendo 3DS e Wii U non arriverà su Nintendo Switch. 

Questo non significa che non sarà possibile usufruire di titoli appartenenti al panorama retrogaming sull’ibrida tanto amata dai giocatori: i primi titoli giocabili appartenenti alla libreria NES saranno resi disponibili attraverso Nintendo Switch Online, il nuovo sistema in abbonamento per usufruire delle funzionalità online dei titoli multiplayer, come Splatoon 2 o Pokken Tournament DX.

Al momento sul Nintendo eShop sono già presenti altri classici appartenenti a scuderie di gran lustro, come SNK e nei prossimi mesi approderanno altre collection dedicate ai classici di marchi come SEGA. Sembra, insomma, che il canale di distribuzione del retrogame sarà affidato a pubblicazioni digitali (e non) da parte dei singoli publisher, un po’ come succede su PS4 e Xbox One.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.