Ninja Theory ha effettuato una donazione al Mental Health America a seguito delle vendite di Hellblade su Xbox One

Ninja Theory ha effettuato una donazione al Mental Health America a seguito delle vendite di Hellblade su Xbox One

Qualche mese fa, Ninja Theory aveva affermato che, se Hellblade avesse venduto almeno 50,000 unità nella settimana di lancio su Xbox One, avrebbe effettuato una donazione di 25,000 dollari all’istituto Mental Health America. Lo studio ha mantenuto la promessa e, anzi, ha versato nelle casse dell’istituto ben 50,000 dollari. 

Questa donazione così generosa fa intendere che il gioco sia riuscito a raddoppiare l’obiettivo prefissato e a piazzare 100,000 unità nella settimana di lancio su Xbox One. Un risultato di tutto rispetto e che va a sommarsi alle 500,000 copie vendute nei tre mesi dopo il lancio su PlayStation 4 e PC, obiettivo che gli sviluppatori avevano pensato di raggiungere dopo sei mesi.

Non si tratta della prima opera di beneficenza dello studio, che lo scorso ottobre aveva donato all’organizzazione Rethink l’intero profitto delle vendite di Hellblade durante la giornata mondiale della salute mentale, riuscendo a raccogliere 80,000 dollari in un solo giorno.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.