Final Fantasy XV: tutti i dettagli sui DLC previsti per il 2018 e il 2019

Final Fantasy XV: tutti i dettagli sui DLC previsti per il 2018 e il 2019

Durante il PAX East 2018 tenutosi a Boston, Square Enix ha voluto fare maggiore chiarezza sulla pubblicazioned dei prossimi contenuti scaricabili di Final Fantasy XV.

Durante la conferenza, la compagnia ha così annunciato che nei primi mesi del 2019, a distanza di qualche settimana uno dall’altro, verranno pubblicati quattro nuovi scenari dedicati ad altrettanti personaggi; in ordine di futura pubblicazione, i DLC saranno dedicati espressamente alle figure di Ardyn, Aranea, Lunafreya e Noctis. Sembra che questi scenari, oltre a proporre maggiori retroscena legati a questi quattro eroi della storia, saranno realizzati per concretizzare un “gran finale alternativo” che possa in qualche modo “realizzare ciò che i personaggi volevano per il proprio futuro”. Tutto farebbe presupporre che la compagnia voglia in qualche modo offrire ai fan un epilogo molto più positivo di quello canonico. In ogni caso Square Enix ha confermato che il director di tutti questi DLC sarà lo stesso di Episode: Ignis, probabilmente il più completo (e ambizioso) dei tre pubblicati in precedenza.

La compagnia ha poi confermato che l’espansione multiplayer, intitolata “Comrades”, sarà resa giocabile in formula stand-alone a partire dalla prossima estate. Sempre in occasione del suo debutto in formula singola, la campagna multiplayer sarà espansa e interessata da diverse novità, con un supporto che si estenderà fino al successivo inverno. Ma le novità non sono finite: Final Fantasy XV Windows Edition (qui la mia recensione) verrà aggiornato con pieno supporto alle mod con Steam Workshop Support, la possibilità di creare un proprio avatar con cui concludere la campagna single player e la possibilità di nascondere nel mondo di Eos dei tesori che gli altri giocatori potranno scoprire durante la loro avventura. Inoltre, questa primavera Square Enix renderà disponibile un level editor con cui la community potrà sbizzarrirsi e creare delle location inedite. Per concludere, è stata accennata una collaborazione con Shadow of the Tomb Raider, ma ancora non si sa nulla di preciso al riguardo.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.