Geralt di Rivia in vacanza: lo strigo si trasferisce in Soulcalibur VI

geralt soulcalibur

Vi mancava andare a caccia di mostri in giro per il Velen? Ebbene, CD Projekt, in collaborazione con Bandai Namco Entertainment Europe, hanno appena annunciato che Geralt di Rivia si unirà al roster dei personaggi giocabili in Soulcalibur VI.

Stando alle dichiarazioni, i giocatori avranno possibilità di utilizzare lo stile di combattimento tipico di Geralt, con combinazioni di spade, pozioni che migliorano le abilità e magie. Il personaggio sarà nuovamente doppiato in inglese da Doug Cockle, la sua voce storica. Inoltre, lo sfondo personalizzato sarà rappresentato da Kaer Morhen, la dimora della Scuola del Lupo. Anche l’accompagnamento musicale recupera il brano “Hunt or be Hunted”, già nella colonna sonora di The Witcher 3: Wild Hunt.

Soulcalibur è molto noto nel genere dei picchiaduro per aver introdotto personaggi iconici. Quando ci è stata proposta l’idea del crossover, abbiamo pensato che la nostra community sarebbe stata entusiasta di giocare con un witcher” ha dichiarato Marcin Momot, Community Lead di CD Projekt Red “Abbiamo collaborato con gli artisti di Bandai Namco per ricreare fedelmente Geralt, e per farlo abbiamo condiviso con loro gli asset originali di Geralt come il modello, le animazioni e le armi. Penso che Bandai Namco abbia fatto un lavoro incredibile nel cogliere tutti i dettagli al fine di introdurre The Witcher in Soulcalibur in modo che i fan si possano entusiasmare.”

Tutti i personaggi di Soulcalibur hanno personalità e background complessi ed è per questa ragione che introdurre Geralt come personaggio è per noi un grande onore” ha dichiarato Motohiro Okubo, producer di Soulcalibur. “Grazie a questa fantastica collaborazione con CD Projekt Red, siamo stati in grado di integrare al meglio lo stile di combattimento e l’aspetto fisico di Geralt. Non vediamo l’ora che i fan di Soulcalibur diano il benvenuto a Geralt nell’arena.”

Soulcalibur VI, con Geralt of Rivia e l’arena di Kaer Morhen, verrà pubblicato nel corso di quest’anno su PlayStation4, Xbox One ed in digitale su PC tramite Steam.

Ilya Muromets
Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.