Square Enix pubblica i dati finanziari della prima metà dell’anno fiscale 2017

Square Enix pubblica i dati finanziari della prima metà dell’anno fiscale 2017

Questa settimana Square Enix ha pubblicato i dati relativi alla prima metà (terminata il 30 settembre) del corrente anno fiscale e i numeri maggiori sembrano essere proprio quelli legati alla voce “Digital Entertainments” (ossia i videogiochi, come potete notare dall’immagine qui sotto).

Si nota come Square Enix abbia registrato profitti netti per 25,8 miliardi di yen (circa 226,4 milioni di dollari USA) su ricavi pari a 132 miliardi di yen (1,15 miliardi di dollari). Le entrate sono dunque più che raddoppiate rispetto all’anno scorso, con un aumento di 11,11 miliardi di yen ($ 97,4 milioni di dollari), e la maggior parte è dovuta ad un aumento annuo del profitto delle vendite di videogiochi.

Secondo l’azienda, il merito va principalmente al nuovo gioco lanciato durante i primi sei mesi di questo anno fiscale: Dragon Quest XI: Echoes of a Golden Age. Hanno contribuito in modo significativo alla crescita dei guadagni, secondo Square Enix, anche Final Fantasy XII: The Zodiac Age e Nier: Automata.

La società ha registrato aumenti annui delle vendite e dei profitti per tutte le sue divisioni salvo quella “Amusement”, che ha registrato una leggera diminuzione delle vendite di circa lo 0,7%, a detta di Square a causa dei problemi di distribuzione e reperimento delle nuove console.

Il corrispondente di Tokyo del Wall Street Journal, Takashi Mochizuki, ha partecipato a una conferenza con gli investitori di Square Enix che hanno contribuito al report finanziario, e ha condiviso alcuni commenti (tradotti in inglese) sul suo account Twitter.

Secondo quanto riferito, Square Enix ha finora venduto oltre 3 milioni di copie di Dragon Quest XI, oltre 2 milioni di copie di Nier: Automata e quasi 6,6 milioni di copie di Final Fantasy XV.

Nonostante un buon report semestrale, comunque, l’azienda non ha divulgato dettagli circa le proprie previsioni per l’intero anno fiscale, principalmente perché non è previsto il lancio di grandi titoli tra ora e marzo, mese in cui terminerà l’anno fiscale 2017.

Antonino

Con il joypad in mano fin da quando aveva 5 anni, ai tempi della PlayStation One, è laureato in Scienze della Comunicazione con specialistica in Editoria. Grande appassionato di cinema, doppiaggio, letteratura e videogiochi, lo chiamano internauta videoludico, o giocatore incallito.