Assassin’s Creed Origins ha eclissato il precedente capitolo per quanto riguarda le vendite

Assassin’s Creed Origins ha eclissato il precedente capitolo per quanto riguarda le vendite

Assassin’s Creed Origins è uscito da poche settimane ma si può già parlare di un successo a livello di vendite per Ubisoft. L’ultimo capitolo della saga, infatti, ha venduto il doppio rispetto a Syndicate, naturalmente paragonando le vendite nei primi 10 giorni dei due titoli.

Dando più tempo per lo sviluppo, i nostri talenti possono esprimere appieno la loro visione creativa e massimizzare il potenziale dei nostri giochi” ha affermato Yves Guillemot, CEO di Ubisoft. “Il successo di questa release – parliamo in un incremento delle vendite del 100% per Assassin’s Creed Origins – combinato con le solide operazioni dimostrate da Ubisoft sono la base per avere un’ulteriore crescita nei prossimi anni fiscali.”

Interessante anche notare l’incremento delle vendite in versione digitale della serie, passate da un 15% per Syndicate ad un 35% per Origins. Dati ancora più significativa considerando che attualmente la metà delle vendite di South Park: Scontri Di-Retti sono digitali e che il titolo sta vendendo più velocemente del predecessore.

Le vendite nel secondo trimestre dei giochi Ubisoft provengono per il 31% da PlayStation 4, per il 20% da Xbox One, 19% da Switch e 15% da PC. Il rimanente 15% è composto dalle vendite dei titoli della scorsa generazione e quelli mobile.

Le vendite complessive per questo trimestre ammontano a 264.2 milioni di euro, superando l’obiettivo dell’azienda di 190 milioni di euro.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.