Secondo NIS America, Microsoft non supporta a dovere i giochi giapponesi

Secondo NIS America, Microsoft non supporta a dovere i giochi giapponesi

Il catalogo di Xbox One può fare affidamento su pochissimi titoli spiccatamente giapponesi, è sotto gli occhi di tutti. Ma qual è il motivo? La console di Microsoft non ha mai sfondato nel paese del Sol Levante, ma secondo il presidente di NIS America, Takuro Yamashita, parte delle colpe sono da attribuire anche alla stessa casa di Redmond.

In un’intervista concessa a MCV UK ha dichiarato: “Onestamente, l’approccio di Microsoft ai titoli giapponesi non è di supporto. Microsoft, sapete, li considera ancora una nicchia, non importa di che tipo siano”.

Il produttore Alan Costa ha poi aggiunto: “Prestiamo sempre attenzione alla richiesta e a dove si trova la nostra fan base. Ovviamente non esitiamo a provare nuove cose. Disgaea 5 su Switch è una di queste ed ha anche ripagato gli sforzi, per cui continueremo ad andare in quella direzione. Io credo che se si presentasse il giusto gioco – un gioco che ha già un certo grado di attenzione dalle persone – gli daremmo sicuramente un chance, ma questo è il classico problema dell’uovo e della gallina”.

Voi, invece, cosa ne pensate? In tempi recenti, il presidente Takuro Yamashita è anche stato costretto ad intervenire per scusarsi con la comunità dei giocatori a causa della scarsa qualità dell’adattamento inglese di YS VIII: Lacrimosa of Dana. Il team sta lavorando sodo per migliorarla.

 

Antonio Izzo

Videogiocatore da più di vent’anni, passa senza soluzione di continuità da una piattaforma all’altra e da un genere all’altro. Dategli un pad e vi solleverà il mondo.