Secondo il fondatore di Obsidian, i giochi dovrebbero dare possibilità di scelta più profonde

Secondo il fondatore di Obsidian, i giochi dovrebbero dare possibilità di scelta più profonde

In un’intervista con VG247,  Feargus Urquhart, co-fondatore e CEO di Obsidian, ha parlato di ciò che lui e il suo team hanno imparato riguardo alla creazione di scelte ramificate durante gli anni.

Per esempio, ha affermato che riempire il gioco di piccole scelte contestuali può essere più gratificante di avere un mondo con un sistema di opzioni “bianco o nero” che sarebbero perfette solamente per “una suora o un totale psicopatico“, mostrandosi più interessato alle scale di grigi.

Il pensiero di Urquhart è perfettamente sintetizzato nella sua frase: “Non può essere semplicemente: spara alla nonna o  aiutala ad attraversare la strada”. Affermando che fare scegliere tra bene e male è spesso troppo semplice, ha continuato: “Le scelte del giocatore devono essere legittimate e devono essere esclusivamente del giocatore e non del designer”.

Per sapere di più sulla filosofia di Urquhart nei gioci di Obsidian come Alpha Protocol, vi consigliamo di leggere l’intervista completa su VG247.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.