Le console miniaturizzate non si fermano a Nintendo e SEGA: arriva THEC64 Mini

Le console miniaturizzate non si fermano a Nintendo e SEGA: arriva THEC64 Mini

Retro Games Ltd. e Koch Media portano in Italia THEC64 Mini, la rielaborazione e riproduzione autorizzata dell’home computer più venduto degli anni 80′, ovvero l’hardware noto col nome di Commodore 64.

Le dimensioni del THEC64 Mini sono la metà rispetto all’originale, si connette direttamente al televisore ed è distribuito con un joystick classico, che si collega in una delle due porte USB disponibili per permettere di giocare ai numerosi giochi già installati.

Lanciato nel 1982, l’home computer C64 ha dominato la scena per tutti gli anni 80′. Sono state vendute milioni di unità in tutto il mondo che hanno un posto davvero speciale nei cuori dei suoi ex proprietari. Collegandolo ad una qualsiasi TV moderna tramite un’uscita HDMI, i giocatori potranno divertirsi con uno dei 64 giochi classici già installati. Tra questi sono inclusi alcuni dei titoli dei leggendari studi di sviluppo Epyx, Gremlin Graphics, Hewson, The Bitmap Brothers e California Games come Speedball 2: Brutal Deluxe, Paradroid e Impossible Mission. Molti di questi giochi sono stati valutati con un punteggio di oltre il 90% da importanti pubblicazioni, aggiudicandosi premi davvero ambiziosi. Dagli sport agli sparatutto, dai platform ai puzzles game, c’è una grandissima varietà di titoli che farà felice anche il più esigente appassionato di retro gaming.

“Siamo lieti di riuscire a riportare alcuni dei classici retro game più amati di sempre, attraverso uno degli hardware di maggior successo di tutti i tempi”, ha dichiarato Paul Andrews, Retro Games’ Managing Director.

Essendo il riadattamento di un home computer, si potrà anche collegarlo ad una tastiera USB standard per PC e usarlo come un classico C64 per digitare nella vecchia maniera base o per programmare nuovi giochi.

THEC64 Mini sarà disponibile all’inizio del 2018 al prezzo di €79.99. Segue spot pubblicitario.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.