Diamo uno sguardo ai primi prototipi di Yoshi realizzati da Nintendo

Diamo uno sguardo ai primi prototipi di Yoshi realizzati da Nintendo

Nove anni dopo aver presentato al mondo Mario in Donkey Kong (sotto le sembianze di “Jumpman”), Nintendo creò un compagno per lui, Yoshi.

Secondo quanto si può leggere in un’intervista con gli sviluppatori di Super Mario World Yoshi’s Island, Yoshi venne ispirato da un’immagine di Mario in groppa ad un cavallo realizzata da Shigeru Miyamoto in persona negli anni ’80, mentre era al lavoro su Super Mario Bros. 3. Il director di Super Mario World, Takashi Tezuka, modificò un po’ il concept, e la cavalcatura di Mario divenne un rettile.

Tuttavia, ci volle un po’ di tempo prima che Yoshi diventasse così come lo conosciamo. Nei primi prototipi appariva più simile ad un coccodrillo, certamente non adatto ad essere cavalcato, e solo successivamente venne trasformato in un simpatico dinosauro. Potete rendervene conto dando un’occhiata ai prototipi mostrati sotto, datati 1989. Super Mario World, primo titolo in cui appare, venne poi pubblicato l’anno dopo in Giappone.

Sappiate, infine, che il vero nome del simpatico amico di Mario non è Yoshi: è T. Yoshisaur Munchakoopas!

Prototipi di Yoshi datati 1989.

Via

Antonio Izzo
Videogiocatore da più di vent'anni, passa senza soluzione di continuità da una piattaforma all'altra e da un genere all'altro. Dategli un pad e vi solleverà il mondo.