Il Pokemon Go Fest è stato un disastro su tutti i fronti

Il Pokemon Go Fest è stato un disastro su tutti i fronti

L’annuncio di un importante evento dedicato a Pokemon GO aveva creato molta attesa nei fan, che si sono radunati in gran numero a Chicago lo scorso 22 luglio per il Pokemon GO Fest. L’evento si è tenuto nel Grand Park ed è stato tutt’altro che un grande successo.

La problematica principale è stata l’impossibilità di alcuni utenti di connettersi ai server del gioco, quelli che ci sono riusciti, invece, soffrivano di gravi problemi di latenza, rendendo l’esperienza ingiocabile.

Queste problematiche sono state riscontrate da tutti i giocatori di Pokemon GO e non solo quelli radunati per l’evento a Chicago. Il festival aveva un biglietto di ingresso del costo di 10 dollari, pur non essendo una cifra importante, bisogna considerare che molti dei fan hanno dovuto viaggiato per arrivare a Chicago per poi non riuscire neanche ad accedere al gioco.

Il malumore della folla si è manifestato quando è salito sul palco dell’evento il CEO di Niantic che è stato accompagnato da fischi assordanti e addirittura il lancio di una bottiglietta d’acqua, che fortunatamente non ha colpito nessuno.

Niantic ha annunciato che rimborserà ai partecipanti il biglietto di entrata e accrediterà Pokemonete per un valore totale di 100 dollari a tutti gli utenti, anche chi non era al Pokemon Go Fest, anche se non è stato ancora specificato quando. In aggiunta, tutti i partecipanti troveranno il Pokemon leggendario Lugia nei loro account.

Il primo grande evento di Pokemon GO non sarà ricordato dai fan con piacere, ma speriamo che Niantic faccia tesoro dei suoi errori e organizzi un evento senza intoppi per il prossimo anno.

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.