Elite Dangerous promette incontri ravvicinati del terzo tipo con il nuovo aggiornamento

Elite Dangerous promette incontri ravvicinati del terzo tipo con il nuovo aggiornamento

Durante l’E3 2017, in un’intervista con Kotaku, il senior designer di Elite Dangerous, Sandy Sammarco, ha parlato dell’arrivo degli alieni Thargoid nell’ultimo aggiornamento del suo gioco.

Dopo anni di attesa, è in arrivo l’aggiornamento alieno-centrico di Elite “The Return”, Sammarco lo ha descritto “pieno di combattimenti tra umani e Thargoid” e ha rassicurato di non aspettarci semplicemente un cambio cromatico dei laser da rosso a verde.

“I nostri Thargoid sono completamente alieni” ha spiegato Sammarco a Kotaku. “David Braben – CEO di Frontier – non voleva degli alieni che risultassero fondamentalmente umani. Non voleva dargli semplicemente dei nasi strani o delle grandi orecchie”.

Una grande parte dell’aggiornamento sarà utilizzata per spiegare “cosa diavolo sta succedendo”. Sammarco ha tenuto a precisare che “i Thargoid saranno molto di più che uno spauracchio”, spiegando che sono parte integrante della loro idea di creare un universo fantastico coerente, rimanendo legati ad un’accuratezza scientifica.

In altre parole, la mancanza di alieni in Elite fino ad ora aveva un significato: se ne sono andati per una buona ragione e sono tornati per una ragione altrettanto buona. “Qualcosa li ha resi estremamente arrabbiati con noi” ha aggiunto il designer. I giocatori saranno in grado di apprendere di più riguardo le motivazioni dei Thargoid, ma non sara facile: “Solo perché voi non vorrete sparare ad una nave Thargoid non vorrà dire che loro non spareranno voi”.

E anche quando si proverà ad attaccarli, le possibilità di riuscita non saranno molto alte, infatti la tecnologia Thargoid è sensibilmente più avanzata di quella umana. “Le attuali armi dei giocatori non saranno molto utili” ha spiegato Sammarco. “La tecnologia umana è progettata per funzionare contro gli umani, e i Thargoid sono completamente alieni, serviranno armi apposite contro di loro. Servirà molta ricerca e ci sarà, forse, una vera e propria corsa agli armamenti“.

Dopo le dichiarazioni del suo director, gli alieni di Elite Dangerous dovranno essere all’altezza delle altissime aspettative create, The Return si presenta come un progetto estremamente ambizioso e le possibilità di fallire sono molto alte, ma come ha detto Sammarco: “Si ha la possibilità di introdurre una razza aliena solo una volta, giusto?”

Il tempo ci dirà se Frontier riuscirà nella difficile opera di introdurre una razza aliena credibile e coerente con il mondo di gioco, nel frattempo vi invitiamo a leggere il contenuto originale su Kotaku e alla visione del trailer del nuovo aggiornamento 2.4.

 

Giocatore da tempo immemore, crede fortemente nella forza del medium videoludico e cerca, nel suo piccolo, di favorirne la sua diffusione culturale.