Prey e i magici poteri dell’Imitazione…

Prey

Beh, si vede che Bethesda ha un titolo da promuovere: le notizie su Prey fuoriescono a getto continuo! Ora è il momento di una presentazione dedicata a una delle abilità messe a disposizione del protagonista, che all’interno del titolo viene letteralmente braccato dagli alieni ed è costretto a sopravvivere con ogni mezzo possibile. In Prey i giocatori avranno accesso alle abilità avversarie, ottenute scansionando le creature che danno loro la caccia a bordo della stazione spaziale.

Uno dei primi poteri che apprenderete è Imitazione. Questo potere permette di assumere le sembianze di quasi ogni oggetti fisico che si trova su Talos I. Si comincia da quelli più piccoli (una tazza, una lampada, una banana), fino a imitare oggetti più complessi come torrette di sicurezza e robot Operatori.

Imitazione è un potere flessibile e divertente“, afferma il capo progettista Ricardo Bare. “Il beneficio più evidente è la furtività, che permette di nascondersi da un alieno troppo potente per voi. Oppure, tendere un’imboscata senza farsi notare. È anche un buon modo per accedere a zone altrimenti interdette. Vi manca una chiave? Nessun problema. Trasformatevi in un oggetto molto piccolo per intrufolarvi nella stanza chiusa attraverso una fessura.

Stando alle dichiarazioni degli sviluppatori, gli oggetti imitabili sono più di quattrocento. Vi lasciamo intanto con il filmato:

 

 

 

Ilya Muromets
Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.