Narborion Saga – Dal mobile a Steam Greenlight

Narborion Saga

Lo sviluppatore indie Liber Primus Games ha lanciato recentemente su Steam Greenlight una campagna per finanziare il loro epico RPG narrativo Narborion Saga.

Nonostante Liber Primus Games sia “solo” una piccola casa di sviluppo indipendente al lavoro dal 2014 e con sede a Budapest, in Ungheria, per qualcuno questo potrebbe essere un titolo già noto: Narborion Saga è una serie di giochi per piattaforme mobili sviluppati dallo stesso studio, la cui particolarità è di ricordare molto i libri game di un tempo (Lupo solitario et simili), poiché gran parte del gioco prevede la lettura di pagine e pagine di racconto come fosse un ebook, alternate a sessioni di combattimento tattico a turni e mini giochi.

Il gioco proposto su Steam Greenlight promette di essere, come la serie originale, un dark fantasy che affascinerà tutti i giocatori che ricercano una trama ben studiata e coinvolgente, e che sorprenderà con un bilanciato mix di libro game, combattimento tattico ed esplorazione di dungeon rogue-like. Offrirà non solo una trama profonda e ramificata in più direzioni, ma anche un mondo aperto tutto da esplorare e ricco di quest secondarie, battaglie PvP e tanti mostri generati proceduralmente, rendendo ogni partita un’esperienza completamente diversa dall’altra.

Narborion Saga

“Dopo aver realizzato i libri di Narborion Saga su mobile, abbiamo capito che c’era ancora tanto potenziale che avevamo lasciato inespresso” dice Dénes Csiszàr, Produttore e Co-Fondatore della Liber Primus Games. “Per la versione PC abbiamo unito tutti i libri in un’unica narrazione continuativa e migliorato l’intera esperienza di gioco trasformando un semplice libro game in un vero e proprio open world narrativo che affascinerà tutti i fan RPG più accaniti”

Se anche voi riponete grandi speranze su questo titolo e volete votarlo su Greenlight, potete farlo qui. In calce all’articolo, invece, potrete godervi il più recente trailer del gioco.

La mia passione in realtà è per le storie. Per questo fin da piccolo ho amato i libri, i fumetti e il cinema. I videogames sono per me un’altra porta d’accesso, attraverso la quale mi lascio trascinare dentro dai loro personaggi e dalle loro ambientazioni, vivendo molte vite in molti mondi diversi…