Nessuna pietà per i pirati di Pokémon Sole e Luna

Pokémon Sole Luna

Come molti di voi sapranno, qualche tempo fa sono finite online le ROM di Pokemon Sole e Luna, titoli che ancora devono arrivare sul mercato. Tali ROM, create dai file originali del gioco e sfuggite chissà come al controllo della Nintendo, si sono rivelate una vera festa per i pirati informatici: non solo sono comparse versioni modificate che ne permettevano l’uso su PC, ma essendo pari agli originali in tutto e per tutto sono state installate sui 3DS hackerati e utilizzate anche per giocare online.

Una mossa piuttosto stupida da parte dei giocatori pirata, in quanto questo ha permesso a Nintendo di identificare con facilità gli utenti che stavano utilizzando tale copia illegale. Il provvedimento, piuttosto drastico, non si è fatto attendere: è stata disabilitata la possibilità di usufruire di qualsiasi genere di servizio online sulle console che hanno eseguito la ROM leak di Pokemon e sono stati disattivati completamente gli account dei giocatori che ne avevano fatto uso. Non è stata quindi semplicemente inibita per loro la possibilità di eseguire il gioco pirata o di utilizzarlo online: da adesso in poi chi ha commesso il reato non potrà più scaricare giochi, contenuti o aggiornamenti, partecipare alla community o giocare in modalità multiplayer a qualsiasi titolo in loro possesso, anche se legalmente acquistato.

Inutile dire che sono partite le proteste da ogni parte del web da parte di utenti scandalizzati e arrabbiati. D’altro canto come biasimare Nintendo: già avere hackerato la console per eseguire copie non originali è una violazione dei termini di utilizzo della stessa, ma arrivare a giocare online a un gioco non ancora uscito sul mercato sembra voler essere una vera e propria provocazione, se non semplicemente un gesto incredibilmente stupido.

Purtroppo le conseguenze di quanto accaduto non si fermeranno qui: qualche pirata particolarmente bravo potrà forse riavere il suo accesso a quanto aveva legalmente acquistato in precedenza sul proprio account comprando una nuova console con qualche abile gioco di passaggio della libreria di titoli. Poi, però, cercherà di rivendere la console bloccata sul mercato dell’usato, e magari l’ignaro acquirente non verificherà subito che la funzionalità della connettività online sia effettivamente ancora disponibile.

Ci auguriamo che serva di lezione a chi comunque prende sempre sotto gamba l’illegalità di eseguire giochi pirata: se vuoi fare qualcosa di illecito, devi essere pronto a subirne le conseguenze.

La mia passione in realtà è per le storie. Per questo fin da piccolo ho amato i libri, i fumetti e il cinema. I videogames sono per me un'altra porta d'accesso, attraverso la quale mi lascio trascinare dentro dai loro personaggi e dalle loro ambientazioni, vivendo molte vite in molti mondi diversi...