Deus Ex: Mankind Divided – L’Apartheid del 21esimo secolo nel trailer

Deus Ex Mankind Divided

Il 23 agosto è in rapido avvicinamento e Square-Enix non perde l’occasione per tornare a parlare (e far parlare) di Deus Ex: Mankind Divided, progetto davvero ambizioso dopo l’ottimo successo riscontrato dal terzo capitolo, quell’Human Revolution, sviluppato da Eidos Montreal e pubblicato originariamente nel 2011. Il nuovo trailer mette a fuoco le inevitabili controversie di una società ipertecnologica.

Nel 2027, la popolazione meccanicamente potenziata subì estreme allucinazioni psicotiche, perdendo il controllo di loro stessi ed iniziando ad attaccare le persone. Morirono in milioni. Altre centinaia di migliaia restarono ferite e menomate.
A seguito di questa catastrofe globale, la società si è divisa grazie a odio, pregiudizio e paura, e molti paesi stanno ora promulgando leggi durissime. Fra queste la più rilevante è il discussissimo “Human Restoration Act”, che ha lo scopo di isolare i “Potenziati” e di tenerli a distanza dai “Naturali”.

Luca 'LkMsWb' Balducci
Dai videogiochi al PC, dal PC ai videogiochi: il cerchio è terminato. Convinto PCistamassterrace, cede puntualmente al lato oscuro delle console ad ogni esclusiva degna di nota.