Dopo sette anni, Noby Noby Boy è finalmente concluso

Dopo sette anni, Noby Noby Boy è finalmente concluso

Il progetto originale di Keita Takahashi per PS3 è giunto finalmente alla sua conclusione. Di che sto parlando? Ma ovviamente di Noby Noby Boy, il sandbox sperimentale del creatore di Katamari Damashi che, ad ogni partita, sommava i progressi dei giocatori di tutto il mondo nella speranza di giungere a un obiettivo davvero grandioso: allungare il corpo di Noby Noby Girl fino a raggiungere la lunghezza dell’intero sistema solare.

Il traguardo è stato raggiunto aggiungendo dei moltiplicatori che hanno aiutato i giocatori a compiere l’impresa, ma si tratta comunque di un successo senza precedenti per una produzione così di nicchia e lanciata sullo store digitale di Sony PS3, praticamente in sordina, quasi sette anni fa. L’achievement ha quindi sbloccato una lettera che può essere letta a questo indirizzo, ovviamente uno scritto ammantato dallo spirito naif che permea ogni singola produzione del nostro Keita-san. Vi lascio al tema principale del gioco che, nel momento in cui scrivo, rimane ancora giocabile, pur avendo esaurito la sua funzionalità social.

Majkol
C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.