Super Smash Bros. giunge al capolinea? I dubbi di Masahiro Sakurai

Super Smash Bros. giunge al capolinea? I dubbi di Masahiro Sakurai

Il direttore creativo di Super Smash Bros., Masahiro Sakurai, è molto noto tra gli addetti ai lavori per il suo stakanovismo: a quanto si dice, durante lo sviluppo del celebre gioco per Wii U e 3DS, costui era solito lavorare ininterottamente per ben 40 ore consecutive, prima di arrendersi alla stanchezza e concedersi un po’ di sonno. E il processo di gestazione di Super Smash Bros., peraltro, non si è certo fermato una volta raggiunta la data di release: Nintendo, infatti, ha regolarmente rilasciato DLC e contenuti aggiuntivi, che – com’è ovvio – hanno richiesto molte ore di lavoro supplementare da parte di Sakurai e del suo team.

In una recente intervista pubblicata in occasione del volume Making of Fire Emblem: 25 Years of Development Secrets, Sakurai ha spesso fatto riferimento ai suoi dubbi in merito al futuro, dichiarandosi non propriamente sicuro della pubblicazione di ulteriori capitoli. Anche sul fronte DLC ci sono state conferme in tal senso: Nintendo sta programmando un broadcast speciale dedicato a Super Smash Bros. per il prossimo 15 dicembre, e ci si domanda se questo evento possa costituire una sorta di atto finale per il fortunato titolo.

Non è la prima volta che Sakurai ha rivelato l’intenzione (o forse il desiderio?) di prendere le distanze da Super Smash Bros., anche a causa di uno stato di salute non ottimale, che gli impedirebbe di affrontare nuove massacranti sessioni lavorative per portare a termine un’eventuale nuova release.

Ilya Muromets
Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.