Il primo episodio di Fallout in veste 3D: una mod riuscirà nell’impresa?

Il primo episodio di Fallout in veste 3D: una mod riuscirà nell’impresa?

A giudicare dalle reazioni di parte del pubblico, sembra che – per fortuna – un numero non trascurabile di videogiocatori di ruolo abbiano fatto fatica ad accontentarsi dei dialoghi monosillabici e dei meccanismi pseudo-RPG ad usum delphini di Fallout 4. Questa notizia, dunque, non potrà che essere gradita: è in fase di sviluppo un ambizioso progetto di modding che mira a trasporre la trama e le meccaniche del primo Fallout in grafica poligonale, impiegando l’engine di Fallout: New Vegas.

Ciò, a quanto sembra, implicherà anche l’allontanamento dal sistema open-world/sandbox delle ultime incarnazioni della serie: restando fedele al concept del primo gioco, il mondo sarà suddiviso in aree separate sbloccabili, collocate su una mappa ‘a griglia’, come dimostrato nel video sottostante.

Rimane da valutare quanto l’operazione sia vantaggiosa a livello grafico, considerando che il 3D tende ad invecchiare decisamente peggio della tradizionale isometria 2D, e che da un punto di vista meramente estetico i risultati preliminari non sembrano eccezionali – fermo restando che si tratta di lavori in corso. Tuttavia, se questa coraggiosa trasposizione potrà contribuire a far avvicinare un maggior numero di pubblico alla tradizione ‘vera’ di Fallout, ben venga.

Ilya Muromets

Che poi, a ben vedere Cutie Honey era tipo la Edwige Fenech dei giapponesi.