Cloud in Super Smash Bros. – Le reazioni del pubblico giapponese

Cloud in Super Smash Bros. – Le reazioni del pubblico giapponese

I messaggi sui social con le prime reazioni dei fan di Super Smash Bros. all’annuncio dell’inclusione di Cloud, il protagonista di Final Fantasy VII, nel roster di combattenti del brawler Nintendo sono stati tantissimi. Scommetto che esattamente come il sottoscritto, molti si sono trovati a fare slalom sul proprio feed notizie di Facebook fra migliaia di link che riportavano la notizia nelle ore successive all’ingresso dell’androgino SOLDIER nell’immaginario Nintendo, e ovviamente i pareri dei benpensanti della rete dalla lingua lunga non si sono fatti attendere. Robe da memorabilia, quasi quanto le reazioni all’annuncio di Final Fantasy VII su PS4. E no, non parlo del remake. Quella è altra roba da salvare in una Time Capsule per chi verrà dopo di noi. (Vi consiglio caldamente di non aprire se siete in ufficio, è veramente NSFW)

Theatrhythm Final Fantasy artFatto sta che fra masturbazioni videoludiche e pareri meno entusiasti, i giocatori occidentali si sono dimostrati mediamente contenti, ma anche molto incuriositi da una scelta simile. E i giapponesi? Il sito legendsoflocalization ha raccolto alcuni messaggi lanciati dai colleghi nipponici durante il Direct e successivamente alla conclusione, riportando alcune testimonianze interessanti.

Anche gli elevens si sono dimostrati mediamente sorpresi, lamentandosi di come Cloud non appartenga all’universo Nintendo e che, anzi, rappresenti lo storico divorzio fra la serie Final Fantasy e la casa di Kyoto. Ricordo ai meno informati e ai più giovani che Final Fantasy VII fu il primo episodio della serie a essere pubblicato su una console non Nintendo, e di fatto il settimo episodio è tuttora percepito da molti come una sorta di “terribile tradimento” ai danni della casa di Super Mario e delle sue successive piattaforme. D’altronde, il mercato ha dimostrato che le console baciate dalla pubblicazione degli episodi numerati della serie Square Enix (ex Square) si sono sempre dimostrate le più popolari sul mercato in ogni generazione videoludica. Le restanti testimonianze sono raccolte in questa pagina (in lingua inglese), e francamente non posso che consigliarvi di sfogliarle perché sono mediamente esilaranti.

Secondo chi scrive l’apparizione di Cloud non risulta particolarmente drammatica, soprattutto considerando le sue precedenti comparsate negli episodi di Kingdom Hearts esclusivi per console Nintendo o i recenti Theatrhythm Final Fantasy, ma capisco che per molti io stia parlando di roba oscura, neanche fosse il deep web.

Majkol

C’è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d’epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.